Domanda:
Esperienze tipiche delle persone transgender nel mondo accademico?
Rebecca J. Stones
2013-05-28 05:07:45 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Recentemente ho accettato di essere transgender (MtF, da maschio a femmina). Non entrerò nei dettagli esatti in quanto è personale, ma ho una "modalità ragazza" in cui mi identifico come una donna. Sono anche ricercatore / docente in un'università rispettabile. Devo ancora rivelare questo lato di me stesso al lavoro, ma non è impossibile che i miei colleghi o studenti mi incontrino in modalità ragazza, ad es. al centro commerciale.

Domanda : quali sono le esperienze tipiche degli accademici apertamente transgender?

Sarei particolarmente interessante in esempi di accademici di successo che sono apertamente transgender.

So che esistono protezioni legali e politiche universitarie che vietano la discriminazione basata sull'essere transgender, ma nessuna politica può rendere le persone come te.

( Aggiornamento : man mano che le cose si sviluppavano, ho dato una risposta alla mia domanda di seguito.)

Raewyn Connell è una sociologa australiana incredibilmente importante che si identifica come una donna transessuale. Non sono sicuro che le sue esperienze come accademica possano essere considerate tipiche, poiché è stata nominata Presidente all'inizio della sua carriera e ha pubblicato molti lavori di rilevanza nazionale o disciplinare. Gli studiosi si sono concentrati sugli elementi fruttuosi della sua biografia accademica (genealogia del suo concetto di struttura, per esempio), piuttosto che studiare Connell come soggetto biografico.
Questo non è in alcun modo inteso come un'illustrazione di alcun tipo di tendenza generale, ma ho pensato che fosse un articolo interessante (anche se demoralizzante): http://online.wsj.com/public/article/SB115274744775305134-d_SKq3_dwVeWH2_85LdpMoT_Y2w_20060811.html?mod = tff_main_tff_top
Il libro di memorie di Deirdre McCloskey _Crossing_ è disponibile questo mese gratuitamente in formato e-book dalla University of Chicago Press (vedi http://www.press.uchicago.edu/books/freeEbook.html).
Presumo che tu stia chiedendo degli Stati Uniti, o almeno dei paesi accademici "migliori" come Stati Uniti, Canada, Australia, Europa centrale? Potresti specificare? Ho un esempio da un paese dell'Europa orientale in cui una persona non è stata in grado di ottenere le trascrizioni ufficiali riemesse con il nuovo nome dopo un'operazione di cambio di genere. Penso che tutte le informazioni siano davvero rilevanti, ma presumo che ci sarebbe una grande differenza tra ad es. gli Stati Uniti e un paese dove vedere un uomo dalla pelle scura per strada è un evento eccitante e insolito (davvero non cercando di offendere nessuno, solo parlando per esperienza).
Ero in Canada quando ho scritto la domanda; da allora * molto * è cambiato.
Dr Dan Irving vive presso la Carleton University di Ottawa.
Conosco un paio di accademici in matematica che sono apertamente transgender. La maggior parte delle persone è molto solidale e sembra a proprio agio, ma sembra che ci siano sempre un paio di persone difficili che non ottengono mai correttamente il pronome di genere nonostante molte correzioni da parte degli stessi transgender e anche di altri. Ma nella mia esperienza (Nord America, Europa) c'è un'enorme pressione sociale a non discriminare. Se sei in Asia, ad esempio, immagino che le cose potrebbero essere diverse, ma non lo saprei. Forse potresti rendere la tua domanda specifica per località.
Cinque risposte:
#1
+84
Rebecca J. Stones
2015-03-18 10:51:01 UTC
view on stackexchange narkive permalink

(Risposta originale marzo 2015)

Immagino sia ora di rispondere alla mia domanda. Non molto tempo dopo aver pubblicato la domanda originale, ho iniziato a vivere esclusivamente come donna (salvo alcune brevi interruzioni legate alla famiglia).

Elencherò alcuni temi che si applicano a me che penso si applicherebbero in generale:

  • Interruzione del lavoro : per quanto cercassi di evitarlo, la transizione ha interrotto il mio lavoro. Ho passato molto tempo a imparare come comportarmi, ad es. per ridurre al minimo la probabilità di essere attaccati, per sapere come reagire quando le persone fanno domande intrusive e così via. Dal punto di vista medico, vieni inviato a medici, psicologi, psichiatri, ecc., Che ti fanno saltare tutti i tipi di cerchi per un lungo periodo di tempo. I vari interventi chirurgici che le persone trans subiscono possono metterti fuori combattimento per settimane o mesi.

  • Commenti all'università : ci sono stati alcuni "intoppi" durante la transizione a università (le persone intelligenti possono fare commenti davvero stupidi). Tuttavia, erano una goccia nell'oceano rispetto all'odio che ricevevo da altre parti.

  • Account universitari : l'IT era totalmente impreparato alla mia transizione. Per esempio. la mia richiesta di un'e-mail di Rebecca Stones è stata rifiutata e un'e-mail successiva sulla questione è stata ignorata. Quindi i miei studenti si sono riferiti a me con il nome X ma mi hanno mandato un'e-mail con il nome Y, cosa che ho trovato umiliante.

  • Bagni : inizialmente c'erano alcuni sguardi sorpresi quando condivido il bagno delle donne con le mie studentesse e altre accademiche. Non ho mai sentito lamentele al riguardo e non sembrava essere un grosso problema.

  • Candidatura per un lavoro : non ho notato differenza quando si fa domanda per lavori accademici nella mia zona.

  • Documento accademico : l'aggiornamento dei dati della tua storia accademica richiede tempo, il che rende difficile fare domanda per un lavoro in anticipo. Durante questo periodo, ho assunto una posizione aggiuntiva in cui l'amministrazione ha richiesto un record del mio dottorato di ricerca; Mi sono rifiutato di fornirlo, ma ho indicato che diversi professori dell'università mi hanno visto ottenere il mio dottorato di ricerca. Si sono rifiutati di accettarlo, il che ha provocato uno scambio prolungato di e-mail. Alla fine, ho citato l'informativa sulla privacy dell'università, dopo di che hanno fatto marcia indietro.

  • Pubblicazioni precedenti : ho dovuto accettare di avere pubblicazioni sotto il mio nome morto. Odio assolutamente sentire o vedere quella parola riferirsi a me. Dovevo decidere se includere o meno quelle pubblicazioni nel mio CV e citarle nelle mie pubblicazioni (il che potrebbe definirmi transgender). Nel mio CV includo queste pubblicazioni, ma elenco solo i cognomi degli autori (mi sento ancora a disagio al pensiero che chi legge il mio CV farà Google queste pubblicazioni). Li cito nelle mie pubblicazioni, poiché citarli non implica direttamente che quel nome mi appartenga. Spero di poter seppellire queste pubblicazioni in nuove pubblicazioni nel tempo.

  • Viaggi : come accademico, viaggio molto. Di conseguenza, devo tenere a mente (a) gli atteggiamenti nei confronti delle persone transgender durante l'immigrazione (non sei al massimo "passabile" dopo un lungo volo), e (b) gli atteggiamenti locali nei confronti e le leggi riguardanti le persone transgender. Per esempio. Voglio andare a una conferenza in Cile più avanti nel corso dell'anno, quindi ho cercato su Google "Cile transgender" e dopo aver letto cose come " aveva il viso sfigurato con una fiamma ossidrica" ero un po 'turbato.

    (Aggiornamento agosto 2015)

    Ho partecipato alla conferenza in Cile ( SIGIR 2015) e sono contento che la mia faccia non sia stata sfigurata da una fiamma ossidrica. Ecco una foto del gruppo di sostegno delle donne (io sono lì da qualche parte):

    women's support group pic

    Vorrei anche aggiungere:

    • Viaggiare può anche interferire con (a) l'accesso alla medicina, (b) l'accesso all'assistenza medica [senza pregiudizi], (c) ad altre procedure, ad es. depilazione e (d) la possibilità di acquistare vestiti che si adattano.

    • A volte gli alloggi per conferenze saranno organizzati per genere (con o senza la conoscenza preliminare dei partecipanti). Questo apre la possibilità di essere umiliati di fronte ai colleghi (ad esempio se il personale della struttura ha la propria opinione sul tuo sesso) e la possibilità di condividere l'alloggio con qualcuno che è a disagio con te.

  • Riscontro con i colleghi : ho molti contatti internazionali, molti dei quali sono ancora all'oscuro della mia transizione. Dalla mia esperienza, è molto meglio incontrare di persona che inviare una spiegazione a qualcuno via e-mail (quando possono sorgere ogni sorta di strane idee su chi sono). Questo è difficile quando i tuoi contatti sono diffusi a livello globale.

  • Studenti transgender : gli studenti transgender sembrano apprezzare in modo significativo che qualcuno impiegato dall'università è transgender. Avere un membro dello staff transgender va contro lo stereotipo secondo cui sono solo attivisti universitari a causare problemi a essere transgender.

  • Risorse universitarie online : dal mio esperienza, le pagine web LGBT dell'università si rivolgono quasi esclusivamente agli studenti LGB, senza informazioni utilizzabili per le persone transgender.

(Aggiornamento agosto 2015)

  • Area dominata dagli uomini : attualmente mi occupo di informatica, che è una specie di "club per ragazzi". Al di fuori del mondo accademico, essere in una carriera dominata dagli uomini a volte viene utilizzato per screditare le donne transgender (tra le altre cose). Ciò si traduce in una spinta verso percorsi di carriera più adatti alle donne, sia al di fuori del mondo accademico (ad es. Infermieristica) che all'interno del mondo accademico (ad es. Biologia).

  • Modelli di ruolo femminili : è diventato importante per me vedere e interagire con accademiche di successo, specialmente quelle della mia zona. (Sono stata molto incoraggiata dalla sana presenza femminile alla conferenza SIGIR.) È interessante notare che sono destinata a essere un modello femminile al giorno d'oggi.

  • Coautrici donne : non sono sicuro che questa sia solo una coincidenza, ma recentemente mi sono trovata con un numero in rapida crescita di coautrici donne.

  • Stile di vita internazionale : attualmente sono un postdoc in Cina. Mentre parlo abbastanza cinese per "cavarmela", e sebbene i miei colleghi qui siano amichevoli, mi sento isolato e solo, e questo è aggravato dalla mancanza di accesso a una comunità transgender. (Vedi anche questa domanda: Il sentirsi soli ea disagio nel mio paese (straniero) di studio è un motivo valido per abbandonare un dottorato di ricerca?)

  • Attenzione sgradita verso il mio genere : in genere, non mi importa se le persone sanno che sono transgender, purché (a) questa non sia l'unica cosa di me che considerano e (b) di conseguenza non sono cattivi per me o per i miei amici e colleghi. Finora, per quanto ne so, l'attenzione sgradita è stata trascurabile all'università. Tuttavia, non è chiaro se questa tendenza continuerà (dopotutto, abbiamo solo bisogno di uno su mille per causare problemi). Cose che mi preoccupano:

    • Forse qualche persona transgender da qualche parte fa qualcosa di malvagio, facendo notizia. Come reagirebbe un'università al conseguente contraccolpo anti-transgender?

    • E se uno studente si lamentasse a causa del mio sesso? E se lo studente fosse ben preparato, avendo letto ampiamente la letteratura anti-transgender online? E se lo studente fa un'obiezione religiosa?

    • Se divento famoso e noto, probabilmente verrà scritto materiale di odio direttamente su di me. Ecco alcuni esempi (e non ci vuole molto a cercare su Google altri esempi):

      Boylan, un membro della leadership transgender tutta maschile, tutta bianca, tutta eterosessuale, tutta di mezza età ... ( rif.)

      " Lynn "Conway, fanatico del computer e capo dei furiosi autoginefiliaci che hanno cercato di distruggere Michael Bailey. ( rif.)

      Deirdre McCloskey non è una donna: desiderare non può farlo, nemmeno desiderare e sfavillanti bisturi. Nemmeno Joan Roughgarden. ( rif.)

  • Attenzione sgradita da parte degli uomini : dopo pasti, mi piace fare una passeggiata per fare esercizio. Di conseguenza, ora ho avuto tre quattro incontri sessuali indesiderati a pochi passi dal mio ufficio, durante il giorno e con altre persone in quel momento. Ho anche avuto un membro del personale maschio in un'altra facoltà che chiedeva "sesso casuale". Ho paura di parlare agli altri di questi incidenti, temendo che pensino che li abbia incoraggiati (specialmente se lo attribuiscono all'essere transgender). Inoltre, semplicemente non ho tempo da perdere singhiozzando su ciascuno di essi; sono troppo frequenti.

    (Nell'incontro di oggi, un anziano signore si è avvicinato e mi ha chiesto l'ora. Ho trovato il mio telefono e gli ho dato l'ora. Ho anche scoperto che il suo pene era fuori dal suo pantaloni. Ha indicato verso alcuni cespugli vicini e ha detto "gēn wǒ péngyou wáer", che si traduce in "gioca con il mio amico". Sono tornato dritto in ufficio, quasi in lacrime. Sono passati trenta minuti dall'incidente ora, e ho bisogno per discutere un articolo con uno studente.)

  • Documento citato durante il discorso : di recente, uno dei miei coautori ha fatto riferimento al nostro articolo congiunto in una conferenza parlare mentre ero tra il pubblico. Non ero impressionato dal fatto che le iniziali del mio nome morto fossero in mostra, costringendomi a sedermi lì con quello sullo schermo perché tutti potessero vederlo, ed ero abbastanza timoroso che qualcuno potesse chiedere se c'era una connessione tra i due nomi. Se avessi saputo che sarebbe successo, non avrei partecipato al discorso.

(Aggiornamento febbraio 2017)

  • Chirurgia : non sono sicuro di doverlo dire, ma alla fine del 2015 ho avuto un "intervento al fondo". È stata l'esperienza fisicamente più dolorosa di la mia vita, di gran lunga, e il dolore non è andato via fino a circa due mesi e mezzo dopo. Così tanto dolore. Durante questo periodo, i miei cucchiai erano limitati. Per esempio. Andavo in ufficio per dimostrare che lavoro ancora lì (per lo più fissavo solo i muri) e avrei dovuto passare il giorno successivo a riprendermi. Avrei sanguinato molto e questo ha comportato alcune spese di alloggio aggiuntive. Non sarei in grado di stare in piedi per più di 5 minuti circa senza che sia troppo doloroso (richiedendo una sedia a rotelle in aeroporto).

    Sono riuscito ad andare alla riunione CMS 2015 subito dopo l'intervento chirurgico, dove Yuval Filmus (che conoscevo attraverso math.SE) si è seduto accanto a me subito dopo l'intervento, anche se non so se si è reso conto di tutto ciò. (E ricordo di essere stato un po 'sdolcinato con David Pike.)

    Gli antidolorifici causavano allucinazioni, ad es. Camminavo e all'improvviso "Non c'è pavimento! Sto cadendo !! Oh aspetta, c'è un pavimento". Ho avuto paura delle scale. Questo accadeva mentre ero al lavoro, anche se ho cercato di nasconderlo. Ho anche inviato alcune email "interessanti".

    Più di un anno dopo, non ho rimpianti di aver subito un intervento chirurgico. Mi ha portato ad avere molta più fiducia. Se qualcuno nega il mio sesso, è semplicemente irragionevole (anche se nessuno lo fa mai). Adesso ho molta meno paura che qualcuno scopra il mio passato.

  • Il mantenimento del corpo (dilatazione) è sia lungo che doloroso, soprattutto all'inizio. È imbarazzante ma va comunque fatto, anche condividendo l'alloggio con altre donne. Mi sono abituato a fare "chiacchiere" mentre facevo questo. La sicurezza aeroportuale a volte ispeziona i tuoi dilatatori (che devono essere nel bagaglio a mano), il che può essere imbarazzante e preoccupante (specialmente quando si viaggia in paesi non transgender-friendly).

  • Conversione all'Islam : forse contrariamente alle aspettative popolari, l'Islam è una religione relativamente transgender-friendly. Spesso l'atteggiamento è che il sesso di qualcuno è innato e deciso da Dio, e l'essere transgender è considerato sulla falsariga di un difetto alla nascita. Naturalmente, essere musulmani comporta le sue complicazioni (ad esempio l'hijab). Non ho avuto problemi a pregare nelle aree di preghiera femminile (comprese quelle del campus).

  • Una pubblicazione sul transgenderismo : Forse questo è non è un'esperienza tipica, ma ho pubblicato un documento sull'uso dei bagni transgender ( qui), menzionato nel Washington Post.

Penso di aver imparato di più da questa risposta rispetto a qualsiasi altra (o due o ...) altre risposte pubblicate su questo sito. Grazie mille per aver dedicato del tempo per pubblicarlo. È stato davvero illuminante.
Congratulazioni per il tuo recupero dal tuo intervento chirurgico importante. Due idee: 1) Re l'esperienza schifosa quando si cammina: Conosco alcune donne che hanno avuto esperienze schifose anche in pieno giorno in Messico; hanno imparato a passare all'altro marciapiede, o ad entrare in strada per dare un ampio spazio agli estranei. Sarebbe d'aiuto? 2) Re Paper citato durante il discorso: potresti ripubblicare i vecchi articoli sul tuo sito web o da qualche altra parte, con il tuo nuovo nome, e chiedere ai coautori di citare invece la nuova versione? (Non conosco la risposta.)
Circa l'attenzione maschile indesiderata ..... Gli uomini possono essere un dolore. Ho avuto un dialogo interno di lunga durata sull'identità di genere, con l'intera faccenda complicata dal fatto che penso alle cose attraverso una lente quasi puramente concreta / logica a causa della mia sindrome di Asperger. Questo thread apre gli occhi.
Rileggo questo post ogni volta che riemerge questo thread. È affascinante e (spero) mi sta rendendo un alleato migliore per i miei amici trans / genderqueer. Grazie mille per la condivisione!
#2
+39
Alan R. Weiss
2013-06-01 04:21:59 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Jennifer Finney Boylan, professore di inglese e presidente di dipartimento, Colby College, Maine. Jenny ha scritto "She's Not There" e altri grandi libri. La mia eroina (felicemente sposata con una donna)

Dr. Lynn Conway. Lynn ha inventato sia le architetture VLSI che superscalari. Professore Emerito, Università del Michigan. La mia eroina (felicemente sposata con un uomo)

Dr. Deirdre McCluskey, Università di Chicago, Professore di Economia. Economista molto famoso della vecchia scuola di Milton Friedman.

Vuoi di più ?? Sei nella professione PIÙ SICURA per FARE la transizione !! Leggi i libri di Jenny e il sito web di Lynn e imparerai come farlo, passo dopo passo.

Joan Roughgarden è un altro esempio per il tuo elenco: https://en.wikipedia.org/wiki/Joan_Roughgarden
#3
+24
Suresh
2013-05-28 07:10:06 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ci sono due accademici transgender in biologia alla Stanford University (entrambi hanno effettuato la transizione durante il loro mandato lì, credo). Ben Barres ha scritto molto sulle sue esperienze (da femmina a maschio). Joan Roughgarden è un altro esempio (MtF).

#5
+3
offprint_fan
2014-03-03 06:44:51 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Nel mio istituto universitario c'era uno studente laureato in logico transgender. Mi ha insegnato la teoria delle categorie. Per quanto ricordo, nessuno di noi ha mai avuto problemi con il suo vestito normale in minigonna. Nel mio istituto universitario c'era uno studente laureato che ha cambiato sesso e lo ha fatto conoscere a tutti (docenti e studenti). Di nuovo, non ci sono stati problemi di cui ho sentito parlare, il rapporto di quella persona con il suo supervisore è rimasto molto buono (per quanto ne so) e la persona ha continuato a lavorare molto bene in seguito. Tieni presente che ho conseguito la laurea e la laurea specialistica in luoghi abbastanza "liberali". Nel complesso la mia esperienza è stata che se fai sapere alle persone, ma poi vai avanti con la tua vita normale, allora non diventa un problema. Inoltre non è improbabile che alcuni dei tuoi colleghi già "lo sappiano". Immagino che ci sia sempre una quantità di rischio coinvolta nella divulgazione completa. Tieni presente che le persone non dovrebbero giudicarti in base a ciò che fai nel tuo tempo privato. Un altro fattore è se hai già un mandato e se non lo fai e le cose vanno male, se proverai a spiegarle con la tua transizione?

Se il logico fosse effettivamente transgender (al contrario di `` travestito '', ho messo il termine tra virgolette perché non so se qualcuno si riferisca effettivamente a se stesso in questo modo, ma si riferisce al vestirsi come l'altro genere, al contrario di identificandoti come un genere diverso da quello assegnato alla nascita), allora potresti non essere così accettabile come pensi continuando a riferirti a loro come "lui".
il termine che ho usato più comunemente per un travestito cisgender è, beh, travestito.la mia comprensione è che "travestito" è piuttosto datato, anche se potrei sbagliarmi.Un'altra possibilità è che il logico sia genderqueer e si vesti completamente al di fuori del binario di genere.Ma la risposta dice specificamente transgender quindi sì, penso sia abbastanza sicuro presumere che questa persona non sia così accettante come pensano di essere


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...