Domanda:
Come affrontare i cambiamenti della vita e il burnout dopo la consegna della tesi di dottorato?
User293727
2019-09-04 16:44:03 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'ultimo anno è stato incredibilmente difficile. Posso facilmente dire che sono state 90h settimane 12 mesi di seguito, con le ore di riposo che sono state ampiamente oscurate da un intenso senso di colpa (per non aver utilizzato quel tempo per lavorare) e dall'inadeguatezza. Ho prodotto molte ricerche, pubblicato 5 nuovi articoli e prodotto una tesi che ora è sottoposta a valutazione. Il giorno in cui l'ho inviato (circa un mese fa), non riuscivo nemmeno a leggere una singola frase e mantenere la concentrazione: ecco quanto era grave il mio esaurimento. La mia sensazione di non essere abbastanza bravo ha permeato ogni aspetto del mio essere.

Ora sto migliorando, lentamente e inesorabilmente. Ma la nebbia del cervello è incredibilmente grave. Non credo di aver perso l'intelligenza, ma la mancanza di attenzione che provo per la mia attuale posizione di assistente di ricerca eclissa tutti i risultati che so di essere altrimenti in grado di produrre (o che lo sarei comunque). Inoltre, mi sento più stanco del solito. Ho facilmente bisogno di 1-2 ore di sonno in più in un giorno. Normalmente, sarei eccezionalmente motivato ad allenarmi, e ora non me ne potrebbe fregare di meno. Ho adottato questo "Non devi fare nulla che non vuoi fare". atteggiamento, nella speranza di essere più gentile e gentile con me stesso rispetto al dittatore whoo-tshh (suoni frustanti) che avevo impiegato per rimanere in pista nella mia follia PhD.

Non riesco a capire un lavoro in questo campo Non sopporto più il pensiero infinito di progetti inventati per perseguire borse di ricerca. Voglio uscire dal mondo accademico e questo mi eccita e mi terrorizza. Mi sento in gran parte inadeguato come scienziato informatico che entra nel settore post-dottorato perché ho appena trascorso 3 anni della mia vita senza acquisire esperienza nel settore.

Mi sento perso. Come se ci fosse una crisi esistenziale quotidiana. Non so cosa fare della mia vita e, quel che è peggio, non so nemmeno se mi riprenderò. Voglio dire, cos'è questo? PTSD? Bruciato? Hai bisogno di una pausa dopo aver sopportato un travaglio intenso e un disagio emotivo?

Come posso affrontare i cambiamenti della vita e il calo di motivazione dopo aver presentato il mio dottorato di ricerca? Come gestisco il burnout rimanente?

Stai vedendo un consulente o un professionista simile?
No.È difficile permettermelo quando la mia vita è in completo mutamento con la necessità di scegliere dove andare dopo (lavoro, paese).Suppongo di poter parlare con il mio consulente di dottorato, se questa è ancora un'opzione.Perché suggerisci questo?
Lo suggerisco perché penso che aiuterebbe.Quasi tutto il tuo post riguarda problemi di salute mentale / emotiva ("senso di colpa intenso", "inadeguatezza", "esaurimento", "annebbiamento del cervello", "più stanco del solito", "eccitazione e terrore", "crisi esistenziale", "PTSD "," stress emotivo ") che non sono certamente rari nel mondo accademico, ma per i quali un professionista della salute mentale IMHO sarà maggiormente in grado di aiutare.Sicuramente meglio di qualcuno che ti conosce solo da quattro paragrafi che hai pubblicato su Internet.
Non comune?Lo spero.Tuttavia ogni singolo studente di dottorato con cui ho parlato mi ha parlato di tutte queste cose, e in alcune occasioni ho assistito a dei colleghi che hanno fallito.:(
Ho detto che questi problemi "non sono * non * comuni", cioè sono piuttosto comuni.
Ah!Scusate.Lettura errata.
Non trovo una domanda qui, solo un appello.Ma lasciatemi almeno dare una prospettiva.Hai appena vinto una maratona.È stato particolarmente difficile alla fine, ma sei riuscito a raggiungere il successo.Il tuo corpo ha ceduto dopo aver superato il traguardo e sei crollato, si spera tra le braccia dei tuoi cari.Al momento, non vuoi nemmeno pensare a correre, o anche a muoverti, di nuovo.Il tuo allenatore e i tuoi consulenti medici ti aiuteranno a tornare a uno stato normale in cui potrai pianificare i tuoi prossimi passi.Ma ora è troppo presto per pensarci.Hai solo bisogno di recuperare.La vita non è sempre come quell'ultimo miglio.
Grazie per la rassicurazione, @Buffy.Capisco e sono anche d'accordo con i tuoi suggerimenti per fare un passo indietro.Ma devo chiedere, nel mondo reale, come possono le persone semplicemente prendersi una pausa "per riprendersi"?Chi gestisce il loro lavoro, i loro stipendi, le loro vite?Il check-out non è un lusso che non possiamo sempre permetterci?: /
Continuando la mia analogia, ho un amico che si è fatto saltare le ginocchia correndo le maratone.Ora va in bicicletta e fa molto meglio con il ritmo più misurato e meno punitivo che offre.Non devi rinunciare a tutto o trasferirti in una grotta.Trova un aiuto professionale per aiutarti a decomprimere, come altri hanno suggerito.
"Voglio lasciare il mondo accademico, e questo mi eccita e mi terrorizza".Mi sono sentito allo stesso modo per le stesse ragioni (ma non così intensamente) quando ho finito il mio master.Ho lasciato per lavorare nell'industria e sono molto contento di dove sono ora.Lasciare il mondo accademico è sicuramente un'opzione da considerare.(Basta non decidere in un modo o nell'altro finché la tua testa e le tue emozioni non si saranno schiarite.)
Ho reso più esplicite quelle che ritengo essere le tue domande, così il tuo post può essere riaperto.Sentiti libero di annullare o modificare le mie modifiche, ovviamente.
Sette risposte:
#1
+27
Patricia Shanahan
2019-09-04 17:08:50 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La prima cosa da fare è sbarazzarsi delle 90 ore settimanali e decidere di non tornare mai più in quella trappola. C'è molta esperienza che suggerisce che la produzione settimanale massima per lavori intellettuali è prodotta a circa 40 ore settimanali. Andare oltre riduce la produzione effettiva, a causa di più errori e meno pensiero creativo. Il tuo chilometraggio può variare, ma sarebbe molto insolito che 90 ore siano ottimali.

Devi accettare che il sonno, l'esercizio fisico, il rilassamento e la vita sociale sono tutti elementi essenziali per ottenere la massima produttività durante il lavoro e alla salute mentale e fisica generale. Se provi un forte senso di colpa quando non lavori e non puoi cambiarlo da solo, potresti aver bisogno di una sorta di consulenza per aiutarti a ottenere un atteggiamento più sano.

I problemi mentali che descrivi potrebbero essere semplicemente perché sei entrato in una cattiva abitudine di lavorare troppo a lungo e rilassarsi troppo poco. D'altra parte, potrebbe esserci un problema di fondo che necessita di un professionista. Non sono qualificato per valutarlo e sono d'accordo con il suggerimento nei commenti che dovresti prendere in considerazione la consulenza.

La ringrazio per la risposta.Ho smesso di lavorare così duramente dopo aver presentato la tesi.È passato 1 mese (2 settimane di ferie e 2 settimane di lavoro 40 ore) ma sto ancora sperimentando molto letargia.: /
@User293727 Quindi hai avuto due settimane di riposo dopo uno stressante ** anno ** di lavoro per il 225% del tempo e ti chiedi perché non ti sei ancora ricaricato?Ammetto che non sono sicuro di quanto tempo "dovrebbe" richiedere, ma due settimane di vacanza (no, il lavoro non conta davvero) sembrano terribilmente brevi rispetto a quello che hai passato a te stesso.
@Anyon sai, quando lo metti in questa prospettiva, sembra sciocco da parte mia aspettarmi miglioramenti così rapidi ... Suppongo che speravo di esercitare la stessa disciplina e forza di volontà sul recupero.Ma ahimè, sembra che ne abbia finito.
Personalmente posso consigliare escursioni in montagna per una settimana o due.Elimina la sensazione di essere colpevoli di non lavorare (abbastanza), perché semplicemente NON PUOI lavorare o preparare attivamente la tua "vita dopo il dottorato" mentre lo fai, presentando allo stesso tempo una sfida gratificante diversa.Buon per la tua mente.
Disciplina e forza di volontà non sono ciò di cui abbiamo bisogno per un rilassamento efficace.Devi spegnerli e rilassarti.Se ti piacciono le escursioni, fai un'escursione.Se c'è qualche programma televisivo che ti piace che non hai avuto il tempo di guardare, guardalo senza sosta ...
@User293727 Dopo aver terminato tutte le mie lezioni e la difesa della tesi per il mio master, non ho iniziato a lavorare o lavorare su alcuna ricerca per più di 3 mesi.Sono molto contento di essermi preso il mio tempo dolce per trovare un lavoro e riposarmi.
A volte mi rilasso guardando quiz televisivi diabolicamente difficili come Only Connect, @PatriciaShanahan.Non sono sicuro che sia * un buon * relax, ma mi piace.
Ciao @PatriciaShanahan.Volevo chiederti cosa costituisce l'orario di lavoro.Come se lavorassi 8 ore durante la settimana e poi gioco a scacchi per 2 ore di fila.Ma può esserci un professionista di scacchi che fa 8 ore settimanali di scacchi ma 2 ore di programmazione (forse solo a scopo di apprendimento).Anche quelle 2 ore vengono conteggiate come lavoro dato che sono attivamente coinvolto?Grazie.
@LaschetJain Solo tu puoi decidere quali attività costituiscono per te rilassamento e un passaggio dal lavoro.
Grazie @PatriciaShanahan.Vorrei anche ricevere consigli da voi su quanto segue.Ho iniziato a rendermi conto che qualsiasi cosa fatta professionalmente può essere rilassante per noi solo in una certa misura.Come quando ero più giovane, pensavo che la ricerca riguardasse solo la ricerca di idee folli, ma ora dopo essermi unito ai miei master ho capito che è più un processo e deve essere fatto professionalmente e in modo disciplinato.Immagino che se voglio fare il processo di ricerca come un'idea folle sarebbe meglio per me accettare un lavoro (quindi gestire le finanze) e farlo come hobby.È la mia percezione del sistema, giusto?
La tua prima frase descrive [rendimenti decrescenti e, eventualmente, negativi] (https://en.wikipedia.org/wiki/Diminishing_returns).
#2
+15
Holzner
2019-09-04 19:51:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto: congratulazioni per aver presentato la tua tesi e per aver pubblicato 5 articoli! È uno sforzo enorme!

Ero in una situazione in qualche modo simile alla tua in quanto gli ultimi 9 mesi circa del mio dottorato di ricerca hanno comportato ore ridicole e molta incertezza sull'ottenere risultati e avere accesso alle attrezzature, ecc. Può essere estremamente stressante e per mesi si costruisce l'aspettativa che con la presentazione della tesi tutto questo stress scomparirà magicamente e sarà sostituito da euforia, felicità e appagamento. Sfortunatamente in realtà presentare la mia tesi (e poi superare il mio parere) sono state due esperienze estremamente anti-climatiche.

Improvvisamente ero senza uno scopo e senza un piano (rispetto alla mia carriera). Fin da bambino volevo diventare uno scienziato, e in seguito questo si è trasformato in obiettivi più tangibili come "ottenere un dottorato di ricerca" e "lavorare nel mondo accademico". Dopo il dottorato di ricerca avevo raggiunto il primo obiettivo, ma non volevo più lavorare nel "vero" mondo accademico.

Dopo il mio intervento ho voluto riprendere presto a leggere libri non scientifici, poiché questo è qualcosa che è stato molto in secondo piano durante il dottorato, ma ho trovato la mia capacità di attenzione estremamente breve e la mia motivazione a continuare a leggere era molto bassa. Mi ci sono voluti circa 3 mesi prima che tornasse la mia fame di lettura e nuove conoscenze.

Capire cosa volevo fare dal punto di vista della carriera mi ha richiesto molto più tempo e ha coinvolto molte ore di conversazioni spesso un po 'circolari con amici e familiari (più probabilmente centinaia di ore di ricerca dell'anima da solo) per molti mesi.

Mi rendo conto che niente di tutto questo risponde davvero alle tue domande, ma penso che lo saranno anche risposte abbastanza individuali per tutti. Tuttavia, ho trovato quanto segue estremamente utile:

  • Se puoi, prenditi una pausa dal mondo accademico / dal lavoro per passare del tempo con amici / familiari e / o fare qualcosa che ami ma hai dovuto scendere a compromessi durante il dottorato (per me era viaggiare e passare del tempo all'aperto).
  • Senza esercitare troppa pressione su te stesso per quanto riguarda i tempi e simili, inizia a fare qualche ricerca sulle opzioni che potrebbero essere interessanti per te (leggendo libri interessanti, molti articoli lunghi, ecc. su una grande varietà di argomenti mi sono imbattuto in molte opzioni interessanti, ho iniziato a seguire aziende interessanti, mi sono unito a gruppi FB, ho osservato, ho pensato a come sarebbe davvero lavorare in queste aree, ecc.). Ho attraversato molte iterazioni di percorsi di carriera completamente diversi prima di arrivare dove sono oggi (in realtà sorprendentemente vicino al mio dottorato di ricerca, ma nell'industria).
  • Per quanto riguarda la mancanza di esperienza nel settore: tutti erano nello stesso barca una volta. Penso che si tratti di trovare un'azienda che valorizzi l'esperienza e la conoscenza che hai acquisito durante il tuo dottorato di ricerca ed è disposta a investire in te come persona (intelligente, istruita, laboriosa, disposta ad apprendere, veloce nel cogliere nuovi concetti, -sufficiente ma in grado di lavorare in squadra, in grado di raggiungere obiettivi a lungo termine, ecc.) piuttosto che assumere un dipendente in grado di partire in corsa (ovvero un'azienda in cui vale la pena investire tempo e impegno). Nella mia esperienza ci sono aziende che cercano persone come noi, e sono fantastiche, e ci sono aziende che cercano qualcos'altro, e probabilmente non sarebbero una buona partita neanche per noi.

Probabilmente un post un po 'disordinato, ma forse i due grandi messaggi da portare a casa da questo dovrebbero essere:

  • Non sei decisamente l'unico a sentirsi così!
  • Funzionerà! Ci vorrà diverso tempo per tutti, ma ci sono molte opzioni e molti percorsi diversi!
#3
+12
Dan Romik
2019-09-04 20:10:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Sebbene un professionista della salute mentale possa certamente essere in grado di aiutarti, una cura consolidata per il tuo problema, che penso sia quasi garantito essere di qualche aiuto, è prendere un vacanza . Due-tre settimane in un ambiente piacevole e rilassato, preferibilmente in un luogo caldo ed esotico, faranno miracoli per il tuo stato d'animo e ti aiuteranno a guardare la tua situazione più chiaramente ea pensare al tuo futuro, che, a giudicare da ciò, è molto più roseo di quanto sembri pensare.

Congratulazioni per aver consegnato la tua dissertazione CS. È un risultato fantastico che renderebbe la maggior parte delle persone (comprese quelle che hanno trascorso gli ultimi tre anni nell'industria, te lo assicuro) verdi di invidia.

OP ha menzionato [in un commento] (https://academia.stackexchange.com/questions/135671/life-post-thesis-submission-is-terrifying-help#comment361938_135672) che si sono già presi due settimane di ferie.
@NateEldredge quindi suggerirei di prendersi più ferie, poiché la prima volta chiaramente non era sufficiente per riprendersi dal periodo di superlavoro.
#4
+2
Honest Abe
2019-09-05 06:00:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho adottato questo " Non devi fare nulla che non vuoi fare ." atteggiamento, nella speranza di essere più gentile e gentile con me stesso ...

Quindi ne valeva la pena. Il valore di un'esperienza non è sempre quello che ti aspetti che sia.

Voglio lasciare il mondo accademico e questo mi eccita e mi terrorizza. Mi sento in gran parte inadeguato come scienziato informatico che entra nel settore post-dottorato perché ho appena trascorso 3 anni della mia vita senza acquisire esperienza nel settore.

Hai avuto la tua esperienza e hai imparato qualcosa da essa, e ora proverai qualcosa di nuovo con il vantaggio di quella conoscenza. Questa è la vita.

Se "informatica" e "industria" sono in riferimento alla programmazione, puoi ottenere un po 'più di esperienza basata sui tuoi interessi trovando un progetto open source a cui contribuire al tuo proprio ritmo.

Non so cosa fare della mia vita ...

Invece di lottare per trovare qualcosa a che fare con la tua vita ( per qualcosa di nuovo), puoi concentrarti sulla manutenzione e sulla preparazione. Hai un mucchio di spazzatura di cui sbarazzarti? La tua non-spazzatura è ben organizzata? Hai problemi di salute che devi affrontare? Il tuo bagno è pulito?

Sei pronto a ricevere ciò che osi solo sognare?

#5
  0
Georgie
2019-09-05 06:56:48 UTC
view on stackexchange narkive permalink

sembra che tu sia depresso. Mi sono sentito molto così. Nel mio caso è stato innescato dal raggiungimento di un punto in cui pensavo di aver raggiunto i miei principali obiettivi di vita e non avevo nuovi obiettivi su cui lavorare. Migliorerai, ma potrebbe essere necessario del tempo e dell'aiuto di un medico.

Ti suggerisco di esplorare opportunità per nuovi sforzi creativi o artistici, trascorrere del tempo con gli amici, fare nuove amicizie, ecc. Nel mio caso ho iniziato a fare musica (scrivere, imparare, suonare, suonare in una band). Potresti anche non dover apportare grandi cambiamenti professionali / accademici, ma potrebbe aiutare a fare qualcosa di nuovo o diverso professionalmente per un po '.

#6
-1
einpoklum
2019-09-05 03:53:10 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ora sto migliorando, lentamente e inesorabilmente.

Bene, dalla tua descrizione, non proprio. Cioè, non di sicuro, e per certi aspetti stai ora sperimentando le ripercussioni del lavoro da solo fino all'osso.

la mancanza di attenzione che provo per la mia attuale posizione di assistente di ricerca eclissa tutto

Dopo essere tornato dalla vacanza , controlla se ti senti ancora lo stesso. Se lo fai, è tempo di ricordare a te stesso, o forse di chiederti "Perché l'ho fatto in primo luogo?" - e poi rivaluta se hai raggiunto quell'obiettivo; se vuoi continuare a seguirlo ( non in 90 ore di settimana lavorativa, né nemmeno in 50 ore di settimana lavorativa); se vuoi provare qualcos'altro (per ora o definitivamente).

Ricorda, però! Non hai "perso" o "sprecato" nulla, tranne forse la tua tranquillità e salute fisica.

output So di essere altrimenti in grado di produrre (o , comunque).

Non sei una cartiera, sei una persona. Smettila di pensare a "output" immaginario teoricamente producibile.

Inoltre, mi sento più stanco del solito. Ho facilmente bisogno di 1-2 ore di sonno in più in un giorno.

Quando sei stressato, in un periodo di ansia e / o depresso, anche il tuo sonno soffre. Non dormi neanche tu. Ecco perché senti di aver bisogno di dormire di più e, allo stesso tempo, anche quel sonno non è sufficiente. Consulta il tuo medico. Può o meno prescrivere una sorta di farmaco anti-ansia super-lieve se i tuoi disturbi del sonno sono gravi. Parallelamente, considerare un'attività fisica / meditativa adeguata; Ho trovato lo yoga utile, ma YMMV.

Normalmente, sarei eccezionalmente motivato ad allenarmi e ora non me ne potrebbe fregare di meno.

"allenarsi" suona come qualcosa di molto intenso e non molto rilassante, che ti fa pompare l'adrenalina. Come ho detto sopra, forse qualcosa con meno "grrr!"

Ho adottato questo "Non devi fare nulla che non vuoi fare".

... ma sembra che ti stai prendendo in giro per questo. Ricorda che questa non è una cosa binaria; e non è permanente. Quindi: "Per un po 'non devi fare tutte quelle cose che non vuoi fare".

Inoltre, immagino che questo non aiuti con il fatto che non sei veramente sicuro di quello che vuoi.

Non riesco a capire un lavoro in questo campo, non riesco più a sopportare l'infinito pensiero di progetti inventati per perseguire borse di ricerca.

... ecco perché - dopo le vacanze - pensa a cosa si tratta in realtà vuoi fare come accademico. E se non esiste una cosa del genere, allora la tua ricerca di lavoro dovrebbe probabilmente concentrarsi, almeno in parte, su posizioni fuori dall'università. Questo non è "un fallimento", perché i tuoi obiettivi sono cambiati.

Mi sento in gran parte inadeguato come scienziato informatico che entra nel settore dopo il dottorato perché ho appena trascorso 3 anni della mia vita senza acquisire esperienza nel settore.

  1. Sei abbastanza adeguato - credimi (e io sono un CSer che è entrato nell'industria dopo il mondo accademico, poi di nuovo, poi di nuovo).
  2. La maggior parte dell'esperienza nel settore è una brutta esperienza nel settore.
  3. L'industria ha bisogno di persone con esperienza accademica.
  4. Se hai lavorato 90 ore alla settimana, hai l'esperienza nel settore di alcuni luoghi dell'industria ...
  5. Quando lasci il mondo accademico capirai cosa significa "inadeguato" veramente .
  6. Dimentica l'adeguatezza e pensa a trovare qualcosa di interessante da fare nell'industria .

Mi sento perso.

Molti, me compreso, sono stati nei tuoi panni - e anche peggio. Spero che questa risposta aiuti un po '. Non cercare di tornare subito alla piena condizione di lavoro. È un processo.

Mi sento perso. Come se ci fosse una crisi esistenziale quotidiana. Non so cosa fare della mia vita e, quel che è peggio, non so nemmeno se mi riprenderò.

Devi restare in contatto con le persone - non online, ma fisicamente. Visita amici e parenti. Non devi ripetere tutto a ognuno di loro, ma cerca di essere aperto a lasciare che ti tirino su un po 'il morale della vita.

#7
-1
guest
2019-09-05 06:12:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink
  1. È una tristesse post coitale. Hai sparato al tuo batuffolo. Seriamente però. Per quanto triste sia la battaglia, può essere triste quando il combattimento è finito. Quelle settimane di 90 ore hanno rappresentato per loro una sorta di gioia della lotta.

  2. Non posso aiutarti nel mondo accademico. Ci sono molti aspetti twidget in esso. Non posso dire nemmeno che l'industria sia perfetta. Ma questi problemi esistono che tu abbia appena finito con la tesi o meno.

  3. Fai alcuni colloqui di lavoro nel settore. Non preoccuparti nemmeno (troppo) di ricevere l'offerta ... anche se sarebbe carino. Ma mettiti sul mercato. Cambierà la tua mentalità andare dietro a qualcosa. E ti costringerà a uscire di testa ... a causa della persona dall'altra parte.

  4. Fai qualche giro in bicicletta. Non deve essere in "modalità cardio". Ma esci, muoviti un po 'e respira la lucentezza della vitamina D.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...