Domanda:
Sapendo che la maggior parte degli studenti consegna i compiti proprio intorno alla scadenza, è consigliabile non fissare una scadenza che è molto tardi la sera?
ALAN WARD
2015-08-06 13:15:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Come molti altri su questo sito, utilizzo un sistema di gestione dei contenuti online di tipo Moodle per assegnare compiti ai miei studenti e ricevere il lavoro finito per la valutazione. Questo in un contesto tradizionale dove gli studenti sono fisicamente presenti in classe, e la parte online è vista come un semplice strumento da utilizzare in aggiunta al classico percorso cartaceo. La prima lezione della giornata degli studenti di solito inizia alle 8 del mattino

Negli ultimi anni, ho fissato la scadenza per l'accettazione dei compiti a mezzanotte, con tutto il tempo (2-3 settimane) per svolgere il lavoro, in modo che ogni studente possa gestire il proprio carico di lavoro come desidera. Questi sono giovani adulti di età compresa tra i 18 ei 25 anni e in teoria sono molto responsabili delle loro azioni. L'osservazione ci fornisce i tempi di consegna effettivi con approssimativamente la seguente distribuzione:

  • 1-2 giorni prima della scadenza: 5%
  • 3-24 ore prima: 10%
  • 1-2 ore: 10%
  • meno di 1 ora: 65%
  • messaggi di posta elettronica in difficoltà dopo la scadenza del termine che informano di aver riscontrato un problema tecnico del computer o altro altra scusa: 10%

Che credo sia più o meno la norma. :-(

Quindi è chiaro che mentre in teoria questi studenti sono giovani adulti responsabili, in pratica tendono a pianificare in anticipo in modo tutt'altro che eccezionale. L'impressione che si percepisce è che la natura online di il sistema di presentazione fa sì che gli studenti si prendano un po 'più libertà con le scadenze rispetto a quando dovevano essere consegnati i compiti, in una situazione faccia a faccia - anche se è chiaro che anche in questo caso ci sarà sempre una certa percentuale di persone con difficoltà a rispettare le scadenze.

OK, ecco la domanda: senza prendere in considerazione se gli studenti dovrebbero pianificare meglio (e possibili modi in cui io e altri insegnanti potremmo aiutarli a farlo), cambierei l'orario di scadenza da mezzanotte, ad esempio, alle 22:00. essere una buona mossa dal punto di vista del dormire a sufficienza (considerazioni morali benvenute) e frequentare effettivamente le lezioni all'inizio del giorno successivo? Posso brevettare questa grande idea?

No, l'ultima cosa era uno scherzo. ;-)

Sono benvenute anche le reazioni di persone che non sono effettivamente insegnanti, ma che hanno sperimentato questo contesto da studenti.

Aggiornamento

Ho finito per accettare la risposta di Superbest di seguito, fondamentalmente perché mi piaceva la sua discussione sulle possibilità alternative. Questo è un po 'soggettivo, dal momento che molte altre risposte sono anche di altissima qualità IMHO - e certamente incoraggerei il lettore a esaminare tutte le risposte fornite qui, ei vari punti di vista espressi (anche in Commenti). Molto apprezzato.

Ho dovuto sostenere un esame da portare a casa quando avevo 25 anni. Non c'era Internet (era quasi 40 anni fa). Ho dovuto correre per 3 miglia (circa 5 km) cercando di rispettare la scadenza delle 8:00. Sì, ero un adulto responsabile (lo giuro). Non importa quale sia il tuo programma, la tua distribuzione osservata sarebbe più o meno la stessa. Quindi, suggerirei di spostare la scadenza alle 20:00. quindi gli studenti avrebbero tutto il tempo per accedere ai social media o giocare dopo aver inviato i compiti. ;-)
"vai sui social media o gioca": sono d'accordo che non ne hanno già abbastanza. : D Più seriamente, probabilmente è proprio quello che farebbero, ma chi lo sa.
sì, l'ultima parte era uno scherzo.
@scaaahu Il tuo punto principale è che alcune cose non cambiano, qualunque strumento utilizziamo. Certo, siamo d'accordo.
Sì, è corretto. Il tuo programma non lo cambierà nemmeno. Andrebbero ancora a letto tardi e tu vedrai ancora gli occhi rossi alle 8 del mattino successivo.
Mi sembra che questo problema sia facilmente risolvibile. Per rispondere alla tua domanda, invece di, o meglio, in aggiunta, alla teoria, imposta un [test A / B] appropriato (https://en.wikipedia.org/wiki/A/B_testing) . Questo IMHO è uno strumento per situazioni del genere.
@AleksandrBlekh Grazie per il tuo contributo. Sfortunatamente, questo non è fattibile poiché entrambi i gruppi saranno consapevoli delle condizioni l'uno dell'altro, quindi il comportamento non è un evento che dipende solo da un fattore.
Considerando il concetto stesso di scadenze, mi piace molto l'idea descritta altrove su questo sito (o su Math Educators) qualche tempo fa per peggiorare lentamente il grado delle consegne tardive fino a quando non falliscono automaticamente. Quindi puoi ancora ottenere un voto decente per l'invio con 10 minuti di ritardo ma non per l'invio con 48 ore di ritardo (a seconda della durata totale del compito, ovviamente). Inoltre, penso che i problemi tecnici del computer siano oggi "il cane ha mangiato i miei compiti" e non dovrebbero essere una scusa valida.
Come studente che si è recentemente laureato e ha utilizzato Moodle durante i miei anni da studente, la scadenza predefinita era mezzanotte. Sono sempre stato contento quando alcuni insegnanti lo hanno spostato alle 22:00. o 23:00 perché sembrava più in linea con una giornata lavorativa "normale". Ho anche avuto insegnanti che non hanno fissato una scadenza su Moodle (in modo che gli studenti possano ancora presentare dopo la scadenza effettiva) e ho utilizzato l'idea descritta da @Wrzlprmft
@Autar Questo era precisamente il tipo di commento che stavo cercando. Se interpreto correttamente, la tua preoccupazione sarebbe quella di delimitare chiaramente un giorno di "lavoro" dal successivo. Questo è in realtà un po 'in linea con la risposta di O.R.Mapper di seguito, sebbene la sua conclusione sia opposta.
Un vantaggio banale delle 22:00 su mezzanotte: nessun pericolo che qualcuno si confonda su quale giorno si intende!
Solo un commento di quando ero uno studente: non ho mai voluto essere il primo a consegnare il compito. Soprattutto se i primi a consegnarlo hanno ascoltato il loro voto abbastanza rapidamente. Posso valutare come il loro incarico rispetto al mio e se devo fare di più o di meno (* dato che sono il tipo di persona che fa il minimo per ottenere un buon voto *) - C'era anche sempre il raro, ma possibile, email "posticipata data di scadenza" - di cui non puoi approfittare se l'hai già consegnata!
Ai tuoi tempi, quanto tempo prima della scadenza stavi inviando gli incarichi? :)
Ai tempi della laurea a vapore, le scadenze erano generalmente le 17:30 o le 9:00, quando la persona in questione terminava la giornata lavorativa ufficiale o quando l'aveva iniziata. Si può discutere le sottili differenze tra mezzanotte e le 22, ma non credo che abbiano nemmeno pensato che dovrebbero gestire il nostro sonno.
Come studente, di solito faccio parte di quel 65% che gira il suo hw all'ultimo minuto, ma non è perché ci è voluto così tanto, è solo che di solito sono paranoico nel consegnare qualcosa prima di quanto devo e poi mi rendo conto che io ha commesso un errore o avrebbe potuto fare di meglio. Quindi, tendo a consegnare gli incarichi all'ultimo minuto, anche se li ho finiti molto prima.
Essendo uno studente un po 'recente, uno dei motivi per cui spesso mi presentavo vicino alla scadenza di mezzanotte era che la sera e la tarda notte erano spesso quando avevo il tempo di lavorare. Se una scadenza fosse fissata all'inizio della giornata in cui avevo lezioni e attività da frequentare, allora sarei molto più propenso a presentarmi la sera prima con molto tempo libero. Poi di nuovo, ciò potrebbe significare che starei sveglio fino alle 3 invece di 12 :)
Da studente ci sono state volte in cui ho finito i compiti prima, ma ho tenuto duro fino alla scadenza, sperando di migliorarli. Inevitabilmente presentalo all'ultimo minuto senza modificarlo un po '. Il mio insegnante era solito girare la clessidra quando ci veniva assegnato l'esercizio e la lezione era finita. Quindi la scadenza sarebbe alla fine della lezione successiva in cui potresti presentare il tuo esercizio di persona se vuoi o giustificare il motivo per cui non l'hai fatto. Nessuna scadenza per la mezzanotte. Un'altra tattica che ha applicato è stata quella di dare un'estensione ma con un aggiustamento del 20% del tuo voto.
Simile a quello che ha detto David, spesso consegno i miei incarichi molto vicino alla scadenza; non a causa di una scarsa pianificazione, ma a causa di una buona pianificazione. Se un incarico non è dovuto per un paio di settimane, lo controllerò un po 'per capire quanto tempo mi ci vorrà, quindi procrastino fino alla notte in cui è dovuto, a quel punto mi darò abbastanza tempo per finirlo. Produco un lavoro molto migliore quando so che si sta avvicinando una scadenza e non posso scherzare o distrarmi. Consegnare un incarico vicino alla scadenza non è necessariamente una mancanza di responsabilità.
@ALANWARD: Prego. Sembra che tu abbia ragione, in generale. Tuttavia, dubito che il fatto di conoscere la scadenza dell'altro gruppo sia un fattore significativo in quello scenario. Perché uno dovrebbe preoccuparsi _troppo_ della scadenza o del completamento dei compiti degli ** altri **, quando hai la ** tua ** situazione di cui devi occuparti?
Adoravo gli incarichi con scadenze alle 5 del mattino. La notte è il momento migliore per me per lavorare. Nessuna distrazione mi rende più efficace e so che finirò le foto di gatti e altri tipi di carburante per procrastinare entro mezzanotte, lasciando 5 ore per lavorare sull'incarico.
Effettua la scadenza a mezzanotte con un periodo di grazia di 24 ore. Molto simile all'affitto ... è dovuto il 1 °, ma non è tardi fino al 5.
Anche se può sembrare che gli studenti continuino a fare gli stessi errori e cadano nelle stesse trappole, anno dopo anno, vale la pena notare che ogni anno sono nuovi studenti, studenti senza il beneficio delle lezioni apprese duramente sopportate da quelli precedenti. Ciò non significa che non abbiano imparato dall'esperienza, anzi molto probabilmente lo fanno e continuano a farlo. Stabilisci la scadenza. Lascia che lo capiscano. Se queste sono le statistiche, probabilmente il 65% degli studenti deve imparare che la procrastinazione ti mette nei guai. Se ci vuole imparare nel modo più duro, allora così sia. Insegni due lezioni per una.
Avendo appena presentato un documento della conferenza con scadenza a mezzanotte alle 11:59:56, posso garantire che questo tipo di comportamento non è di esclusiva competenza dei giovani adulti.
Quando ero uno studente molti anni fa, ero solito portare a termine i miei compiti in tempo utile, ma più di una volta, il docente il giorno stabilito o il giorno prima trascorreva del tempo nella lezione dando suggerimenti su come svolgere il compito. Questo premia le persone che l'hanno lasciato all'ultimo minuto. Ottieni ciò che viene premiato!
@Wrzlprmft "I computer gliches sono oggi" il cane ha mangiato i miei compiti "." Beh, non sempre. Io, ad esempio, ho avuto alcuni problemi con il computer prima delle scadenze. So che dopotutto dovrei farlo durante il tempo, ma quando ho pianificato che "posso farlo in tre ore" e ho fatto spazio per tre ore prima delle scadenze, allora il computer (o più correttamente, il programma) si è avviato avere problemi.
È necessario dirlo? La classica risposta alle scuse "Ho avuto un'emergenza improvvisa un'ora prima della scadenza del giornale", da "dovevo dare un passaggio a un amico ubriaco" a "la mia connessione Internet era interrotta", è: "Ecco perché ti ho dato 3 settimane per svolgere l'incarico. Quindi hai avuto tutto il tempo per farlo ben prima della data di scadenza, quindi un'emergenza improvvisa non sarebbe stata un problema ".
Fissa gli incarichi alle 11:55 di domenica sera. (1) 12:00 è ambiguo: è previsto per mezzanotte o mezzogiorno. (2) dare agli studenti abbastanza tempo in modo che possano ragionevolmente finire entro giovedì pomeriggio. Quindi, se hanno domande, possono sollevarle entro venerdì e avranno un intero fine settimana per incorporare la tua risposta nel loro compito. (3) Il fine settimana è il tuo tempo libero. Lunedì mattina, è possibile eliminare in massa le richieste di estensione ricevute durante il fine settimana. Avrebbero dovuto anticipare la necessità di una proroga entro la fine di giovedì e chiederla entro la fine di venerdì.
@Andrew Le mie scadenze erano alle 23.55, per evitare quel tipo di confusione
@Ooker: Ciò non invalida la mia affermazione. Suppongo che a volte capiti davvero che un cane mangi dei compiti (o li distrugga in un'altra questione). Ma questo non rende valida la scusa. Sei responsabile di tenere il tuo cane lontano dai compiti in quanto sei responsabile di mantenere adeguati backup del tuo lavoro.
@Wrzlprmft beh, non ero affatto in disaccordo con questo. Voglio solo dire che a volte possono succedere cose brutte. Una volta ho saltato un esame perché la strada era in fase di riparazione, quindi l'autobus deve percorrere un'altra strada. L'azienda lo ha annunciato sul proprio sito Web, ma chi sarebbe mai andato su quel sito Web? Avevo aspettato un'ora solo per rendermene conto. Chi dovrebbe esserne responsabile?
@emory +1 Oltre a confondermi durante il giorno, ho visto dove gli altri studenti si confondono mezzanotte e mezzogiorno.
Basta impostare la scadenza per la mezzanotte ma accettare l'invio fino a quando non ci arrivi il giorno successivo. Non è tuo compito insegnare la gestione del tempo o determinare quando tutti dovrebbero dormire (principalmente perché probabilmente non sei qualificato per farlo, con tutto il rispetto). Non cercare modi per essere un coglione. Sii gentile con le persone.
@Wrzlprmft Non sono d'accordo con la tua dichiarazione sui problemi del computer (in generale). Quando ero uno studente, tutti gli insegnanti ci avvertivano "assicurati di presentarti presto nel caso in cui Internet fosse fuori uso". Ora, come sviluppatore di software professionista, sai cosa succede se Internet o l'alimentazione si interrompono? Torniamo a casa per la giornata (non immediatamente, ma dopo un po 'non arriva). Gli insegnanti dovrebbero avere disposizioni * chiare * su come gestire i problemi tecnici.
Ad esempio, gli studenti dovrebbero essere in grado di ottenere l'accesso a Internet / computer attraverso il campus in caso di problemi con la propria attrezzatura personale. E l'insegnante dovrebbe accettare i contributi via e-mail nel caso in cui il server di presentazione sia inattivo. E l'insegnante dovrebbe accettare le presentazioni tramite altri mezzi (come un'unità USB) nel caso in cui ci siano problemi con Internet per qualcuno da qualche parte. Ciò significa che le scadenze per la presentazione devono essere in un momento in cui l'insegnante può essere fisicamente raggiunto (orari di ufficio, ecc.)
Quindi è chiaro che mentre in teoria questi studenti sono giovani adulti responsabili, in pratica tendono a pianificare in anticipo in modo tutt'altro che eccezionale. Potrebbe essere un po 'ingiusto. non che questi siano adulti responsabili in alcun modo, ma un adulto responsabile potrebbe non comportarsi comunque come pensi. Non c'è motivo di consegnare un incarico in anticipo, a meno che non si assegnino punti bonus o qualcosa del genere. E potresti bruciarti, pensando in seguito a una risposta migliore, o imparando qualcosa di nuovo (il professore potrebbe benissimo dare suggerimenti in classe, e se ti sei già presentato, beh non puoi rivedere il tuo lavoro).
Penso che tu non capisca i tipici schemi di sonno degli studenti. Da studente, anni fa, era molto fastidioso avere un compito che dovevi consegnare a mezzanotte. Ma per l'invio online è perfetto. I bambini davvero non vanno a dormire così presto. 12 non è stare alzati fino a tardi.
Ho AGGIUNGI. Niente lo risolverà per me. Sarò sempre in quella fascia del 65%. :) Detto questo, per evitare l'ultima parentesi del 10%, * diciamo * che la scadenza è alle 22:00, ma mantieni la * effettiva * scadenza di mezzanotte per dare loro quella "finestra di glitch".
Un punto da considerare qui è che la gestione del tempo non è l'unico fattore nelle mani prossime alla scadenza. Si può inoltre ritenere che le persone che consegnano l'incarico giorni prima della scadenza non abbiano colto tutte le opportunità disponibili per migliorare e affinare il proprio lavoro!
Diciassette risposte:
#1
+62
jakebeal
2015-08-06 16:53:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Prima di tutto, penso che la distribuzione che stai vedendo non sia molto insolita, e in effetti sembra molto simile alla distribuzione dei tempi che vedo provenire da scienziati maturi che inviano documenti di conferenze e sovvenzioni.

È semplicemente che le persone, compresi i tuoi studenti, tendono a impegnarsi eccessivamente ea sottovalutare la difficoltà del lavoro. Quando ciò è combinato con compiti su cui è possibile investire una quantità flessibile di impegno (ad esempio, qualità del lavoro su un incarico), è generalmente il caso che "questo lavoro è fatto" è una nozione mal definita, e invece viene triazzato a un certo punto poco prima dell'assegnazione. Studenti migliori e più preparati (o chiunque altro) semplicemente salgono più in alto in termini di qualità prima del triage.

Detto questo, generalmente sostengo una politica di "scadenze ravvicinate, molta pietà". Ciò significa impostare la scadenza leggermente prima quando si desidera veramente che il compito venga consegnato, e quindi essere molto liberali nell'accettare richieste di proroga fino alla tua "scadenza reale" segreta.

la tua domanda specifica sui tempi, penso che se vuoi che i tuoi studenti dormano di più, spostare la scadenza di un paio d'ore è una tattica del tutto ragionevole: visti i fenomeni sul lavoro, è improbabile che influenzi la distribuzione o la qualità del incarichi ricevuti. A seconda di come funziona il tuo sistema automatizzato, potresti anche essere in grado di supportare esplicitamente una scadenza ufficiale delle 22:00, con la possibilità de facto di lasciare il sistema di invio aperto più a lungo per ricevere la tranche principale di incarichi "solo un po 'in ritardo".

Sì, questa strategia è effettivamente possibile con il nostro sistema (basato su Moodle). L'unico punto che mi impedisce di applicarlo è il fatto che gli studenti diventeranno rapidamente consapevoli delle regole effettivamente applicate. Vale la pena pensarci, però - e l'analisi è molto apprezzata.
Penso che questo sia ingiusto nei confronti degli studenti che prendono sul serio le scadenze. Se avevano problemi con i compiti, avrebbero consegnato ciò che avevano poco prima della scadenza stabilita. Perdono i punti che avrebbero potuto guadagnare se avessero saputo la reale scadenza e si sono presi qualche ora in più.
@PatriciaShanahan Qui sollevi un punto valido. Da un punto di vista morale, le persone che "giocano secondo le regole" non dovrebbero perdere, quindi sono anche propenso ad applicare qualche tipo di penalità per le presentazioni tardive. Entro limiti ragionevoli, ovviamente.
@PatriciaShanahan Uso essenzialmente questo approccio nelle mie classi e cerco di mitigare il problema dell'equità incoraggiando fortemente e continuamente gli studenti a parlare con me dei loro compiti e dei loro progressi. Quindi (si spera) lo studente che ha consegnato l'HW incompleto includa un commento che descrive i loro problemi e, se ragionevole, potrei estendere un po 'di pietà (tempo extra e aiuto) a modo loro.
Una buona politica che avevano alla mia università erano le sanzioni scaglionate. IIRC perderesti 1 punto su 22 per aver mancato la scadenza, senza scuse, poi un altro punto per ogni 24 ore aggiuntive. Quindi coloro che si impegnano troppo imparano una preziosa lezione di vita senza che il loro lavoro venga completamente sprecato, e coloro che pianificano in anticipo vengono ricompensati. E se, come me, scopri un errore catastrofico 24 ore prima della scadenza, fai un compromesso tra l'invio di un lavoro fisso con un giorno di ritardo al punto -1 e un lavoro errato in tempo a - ?? punti
@KennyPeanuts: E gli studenti che hanno presentato una soluzione completa in tempo? Posso immaginare che avrebbero la sensazione di "aver svolto un lavoro migliore rispetto ai loro coetanei" (risolvendo i compiti * entro * la scadenza), tuttavia, il risultato che ottengono è lo stesso. E sebbene la loro soluzione possa essere completa, è possibile che mettano uno sforzo extra (pensa ai livelli di stress; la necessità di applicare soluzioni una tantum piuttosto che impostare qualcosa di leggermente più complesso, ma riutilizzabile; ecc.) Nei loro compiti altri che si sono presi il loro tempo.
Imposta la scadenza ufficiale alle 22:00 e lascia che il sistema accetti le iscrizioni fino alle 22:30 - questo non sarà davvero ingiusto per gli studenti diligenti, perché 30 minuti probabilmente non decideranno tra la vita e la morte - ma molti studenti saranno felici come `wow ... già 21:59 e Internet è lento come l'inferno .... 22:03 caricamento - sì, sono stato fortunato che ha funzionato! `
@O.R.Mapper puoi facilmente aggiungere questo come vantaggio piuttosto che come penalità: se la tua presentazione è più di 3 giorni prima della scadenza, ottieni 3 punti extra gratuitamente. Perché con un tempo complessivo di assegnazione di 3 settimane, la maggior parte degli studenti inizia a lavorare sul problema 1-2 giorni prima della scadenza ... quindi o inizi presto per ottenere il bonus, o sei già uno degli ultimi e non lo fai lamentarsi se qualcuno fosse 20 minuti più lento ...
@O.R.Mapper Sono d'accordo sul fatto che gli studenti che costantemente fanno il loro lavoro in tempo potrebbero soffrire leggermente dal punto di vista dei punti con questo sistema, ma non credo che tutto ciò che impari a scuola debba essere ricompensato con punti. Se sei uno studente diligente, probabilmente ne trarrai beneficio in altri modi (ad esempio, lettere di referenze, opportunità di ricerca o progetti, ecc ...) oltre che semplicemente sviluppando abitudini di vita coerenti con una persona competente ed istruita. Alla fine mi sforzo di rendere il mio approccio alla valutazione il più equo possibile, pur esercitando compassione e umiltà.
@Falco Con le assegnazioni di programmazione 30 minuti fa la differenza
"molto simile alla distribuzione dei tempi che vedo provenire da scienziati maturi che presentano documenti di conferenze e borse di studio". L'ho visto in prima persona.
Ho fissato una scadenza e consento il ritorno in ritardo. I compiti consegnati in ritardo hanno una (piccola) penalità, ma la penalità aumenta con il tempo fino a un punto limite. In casi molto rari concederò l'esenzione da (parte) della pena.
· @O.R.Mapper, noi * proviamo * a essere onesti, non possiamo * garantire * la completa correttezza. Così è la vita.
#2
+41
Superbest
2015-08-07 00:14:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Anche se ammiro la tua preoccupazione per gli studenti, credo che alla fine il tuo impegno sia donchisciottesco.

Per essere sicuro, non vedo niente di sbagliato nel fissare la scadenza alle 22:00. Non cambierà nulla, quindi potresti farlo anche tu. Ma non mi aspetterei che abbia alcun effetto notevole e sarei cauto nei confronti della pendenza scivolosa che ti porta a incolpare te stesso per gli errori degli studenti.

Il motivo per cui sono così pessimista è che non pensare che la procrastinazione e il sonno irregolare siano causati dalle scadenze (a meno che il lavoro richiesto non sia veramente opprimente, ma al college non lo è mai ). Sono causati da una cattiva disciplina personale e da cattive abitudini acquisite nel corso di molti anni fino al presente. Indipendentemente da ciò che fai, i procrastinatori inventeranno comunque modi per procrastinare, perché il problema è radicato nel loro comportamento, non nel tuo. Pertanto, non puoi risolvere il problema cambiando il tuo comportamento.

Ad esempio, se hai la scadenza alle 22:00, il procrastinatore lascerà tutto quella sera per lavorare sul tuo compito e lo invierà intorno alle 10. Quindi lui resterà sveglio a fare le cose che ha appena rimandato per il bene del tuo incarico. Perché, ricorda, questa persona non procrastina selettivamente solo il tuo corso - ha anche altri corsi che hanno delle scadenze. Anche se tutti i corsi avessero la stessa politica di scadenza anticipata, gli studenti avrebbero comunque le proprie commissioni con scadenze autoimposte in momenti successivi per cui rimangono.

Con la stessa logica che ti fa considerare le 22:00 , possiamo esplorare altre alternative:

  • Le 17:00 sono un periodo giusto, poiché presumibilmente incoraggerebbero gli studenti a concentrare il loro ultimo sforzo nella tipica giornata lavorativa. Tuttavia, ci saranno anche studenti che hanno lezioni fino alla scadenza di quel giorno e se procrastinano (come alcuni certamente faranno) salteranno ora la lezione per svolgere il compito, il che è probabilmente peggio che restare svegli!
  • Mezzogiorno è un'altra volta che sembra una buona idea. Essendo troppo presto, potresti aspettarti che gli studenti sentano di non avere altra scelta che iniziare a lavorarci presto poiché la mattina non è abbastanza tempo e se non riescono a finirlo la sera prima che possano andare tranquillamente a letto, dormi un po 'e finisci la mattina. Ma realisticamente, i procrastinatori che stanno alzati fino a tardi e lo consegnano a mezzanotte ora inizieranno a lavorare all'una di notte e rimarranno svegli tutta la notte per finirlo.
  • Le 9 del mattino possono essere considerate un tempo realistico - non è che inizierai a valutare a mezzanotte, quindi non ha veramente un punto nel richiedere il compito entro mezzanotte, invece di chiedere agli studenti di affrettare la consegna a una scadenza solo per farla rientrare nel tuo casella di posta per diverse ore, potresti dire loro che inizierai a valutare alle 9 del mattino e dovrebbero averlo fatto per allora. Ciò rende la scadenza meno arbitraria, poiché ora c'è una logica chiara per essere obbligati a rispettarla (cioè, sarai ritardato se non fanno la loro parte). Ma ovviamente avrai di nuovo lo stesso problema degli studenti che restano svegli tutta la notte perché procrastinavano.

Per quel che vale, penso che il termine di mezzanotte sia nato come codificazione di una tradizione non detta. Spesso le scadenze sono date come giorni, senza tempo - con questo, c'è sempre molta controversia su ciò che conta esattamente come rispettare una scadenza del 6 agosto: deve essere fatto all'inizio del 6 agosto? Deve essere prima che l'istruttore lasci l'ufficio? Deve essere prima della fine della giornata, ad es. prima di andare a dormire? Bene, cosa succede se non vai mai a dormire, puoi spremere qualche ora in più e ancora "rispettare la scadenza del 6 agosto" presentando la richiesta alle 3:14 del [tecnicamente] 7 agosto?

Anche se informalmente "oggi" significa "finché non vado a dormire", la convenzione è che la data cambia a mezzanotte, il che è rafforzato anche dal modo in cui gli orologi dei computer mostrano la data. Quindi, penso che la scadenza di mezzanotte sia nata come un'estensione di questo - è solo un delimitatore di data.

Per quanto riguarda gli studenti, poiché sei preoccupato per quanto tardi vanno a dormire, sicuramente sarai d'accordo che pianificare in anticipo e non lasciare tutto all'ultimo minuto è un'abilità importante da apprendere nell'ambito dell'istruzione terziaria. Questo, quindi, gli studenti devono imparare da soli, non puoi aiutarli armeggiando con le scadenze, poiché in effetti la scadenza non è ciò che impedisce il loro apprendimento. In effetti, si potrebbe sostenere che dovresti massimizzare il rinforzo negativo e fissare la scadenza nel momento peggiore possibile, ad esempio le 6 del mattino: più infelicità infliggi ai procrastinatori, meglio apprezzeranno quanto sia importante imparare la disciplina, e prima prenderanno provvedimenti per disimparare le loro cattive abitudini.

Certo, non sto seriamente suggerendo di fare quanto sopra, poiché sembra che potrebbe andare terribilmente storto. Realisticamente, potrei invece suggerire quanto segue:

  • Imposta la scadenza in un orario ragionevole e anticipato come mezzogiorno.
  • Segretamente (cioè non dire questa parte al studenti) hanno la "scadenza reale" (ad esempio, quella per cui perdi punti per aver perso) un po 'più tardi, ad esempio le 17:00.
  • In classe, dì che è molto importante che non perdano scadenza anche di un minuto (non dire perché), e dovrebbero venire a parlarti se sentono che non ce la faranno.
  • Quando inevitabilmente vengono a chiedere più tempo, sii liberale con il estensioni, ma non prima di avergli chiesto di spiegare perché erano in ritardo e di aver tenuto una conferenza sull'importanza di pianificare in anticipo. Quando dai la proroga, spiega che non possono assolutamente mancare la scadenza prorogata, perché in tal caso non saresti in grado di rispettare la tua scadenza per la valutazione (vera o meno).
  • Se qualcuno non rispetta la scadenza di mezzogiorno (ma non quella delle 17:00), parlatene per scoraggiare la presentazione in ritardo senza chiedere una proroga (il che consente di aggirare il disagio sociale di chiedere più tempo).

Con questo, potresti creare qualcosa come un ambiente a bassa posta in gioco (non perdi punti enormi solo per essere in ritardo di pochi minuti) mentre crei comunque una discreta quantità di pressione sociale per aumentare la probabilità di una lampadina appare e lo studente pensa: "Ehi, il dottor Ward è molto gentile e ragionevole riguardo alle scadenze e tutto, ma forse vale la pena per me cercare di smettere di lasciare tutto all'ultimo minuto?". Inoltre, se li costringi a una discussione esplicita sulla loro procrastinazione, hanno l'opportunità di chiederti consigli su come pianificare il loro lavoro.

Ma tutto ciò richiede un po 'di impegno da parte tua ( molto di più che sostituire semplicemente "mezzanotte" con "10 pm" nel tuo programma). Quindi, se non sei disposto a impegnare l'energia, non c'è davvero molto che può essere ottenuto con soluzioni rapide.

Fondamentalmente, stai raccomandando un approccio olistico al modo in cui utilizzo la piattaforma online, non ho ragione? ;-) Giusto. Dal momento che non posso gestire l'intera discussione in un unico passaggio, mi concentrerò separatamente su ogni aspetto. Ma hai ragione a commentare il fatto che si tratta di un processo completo con molti aspetti.
"... a meno che il lavoro richiesto non sia davvero travolgente, ma al college non lo è mai ..." Sento il bisogno di dire che questo è in gran parte una questione di opinione. Ciò che è un pezzo di torta per una persona potrebbe benissimo sopraffare un'altra persona. Solo perché non sei mai stato / sei stato sopraffatto dall'università non significa che nessuno lo faccia, tuttavia, mi rendo conto che questo non invalida la tua risposta, né invalida nemmeno la prima parte della frase dicendo che la mancanza di sonno probabilmente non è legata a la tempistica delle scadenze.
Immagina un genitore single con un lavoro a tempo pieno che va anche a scuola a tempo pieno. È certamente possibile che a un certo punto potrebbero essere sopraffatti. Mi piace la tua risposta diversa da quella parte.
+1 a @PrinceTyke, -1 a questa risposta. Travolgente è un termine relativo. Inoltre, sei troppo pessimista sulle ragioni delle persone per le loro abitudini e in generale sull'intera cosa.
@PrinceTyke Bene, dato che ha generato così tante polemiche, eliminerò quella parte. Tuttavia, ho sentito persone esprimere l'opinione che il carico di lavoro nella vita post-laurea (che si tratti del settore privato o della scuola di specializzazione) è molto più pesante del college molto spesso, e il contrario molto raramente, da qui la mia osservazione.
Alcuni nel mondo reale hanno un lavoro, figli e altre responsabilità che contribuiscono al loro ritardo. Non è sempre la procrastinazione o la procrastinazione inventata - qualunque cosa significhi - la causa delle scadenze mancate.
-1 per l'intensa moralizzazione della procrastinazione e, a peggiorare le cose, l'atteggiamento generale secondo cui il tuo lavoro è punire chi ha un cattivo comportamento il più duramente possibile.
"e non lasciare tutto all'ultimo minuto è un'abilità importante da apprendere come parte dell'istruzione terziaria" - ho imparato che questo è un modo * incredibilmente * efficace per fare merda all'università. Un semestre la domenica dalle 20:00 alle 4:00 era un problema, il giovedì dalle 18:00 alle 6:00 un altro, A in entrambi i corsi. Ora vado a lavorare e generalmente lavoro di giorno, quindi non di notte, quindi è discutibile. E per quanto riguarda il non procrastinare cose come andare al DMV, fare esami del sangue, pagare l'affitto in tempo, ecc., Quelli non hanno nulla a che fare con le cose che ho imparato al college.
Per esperienza personale, il lavoro richiesto ** può ** essere oggettivamente travolgente. Nel mio corso di compilatore e lingue ci è stato richiesto di scrivere da zero l'intero front-end (lexer + parser + type-checker + alcune analisi statiche + generazione di codice intermedio) per un linguaggio semplice in ** 8 giorni **. Inoltre questo è stato fatto * durante le lezioni *, il che significa che hai già avuto circa 6 ore di lezione durante il giorno. Certo, se l'hai già fatto 5-6 volte nella tua vita, conosci già i problemi e potresti ottenere qualcosa di decente nel tempo, ma considera qualcuno che lo fa la prima volta in assoluto in questo modo ...
Alla fine circa il 70% degli studenti non ha potuto fornire qualcosa di compilabile ed eseguibile, e praticamente nessuno poteva completare tutto senza errori o mancando qualche richiesta. Il professore ha dovuto distorcere i voti o nessuno poteva ottenere un voto decente da quel corso.
Le 9 del mattino sono una pessima idea. Una volta ho partecipato a una lezione in cui il professore ha fissato la scadenza per il documento di medio termine alle 10 di lunedì mattina. Ero la persona che riceveva tutti i documenti via e-mail *. La maggior parte degli studenti si è presentata tra le 2:00 e le 8:00 e quindi è stato rovinato tutto il lunedì. * A causa di una combinazione di requisiti di privacy dell'università e inettitudine informatica, gli studenti sono stati tenuti a inviare i loro documenti (elettronici, incluso il codice) alla mia email, ho verificato l'anonimato e li ha trasmessi a coloro che valutano come file come "10001.zip" ecc.
@PrinceTyke, "essere sopraffatto dalle classi" può anche essere solo un sintomo di una cattiva pianificazione del tempo (ad esempio, prendere troppe classi).
@vonbrand Sono totalmente d'accordo, ma può ancora essere travolgente per alcune persone, specialmente quelle che cercano di fare troppo.
Buon punto sulla "tradizione non detta".Nell'industria, ho riscontrato che le scadenze tendono ad essere la chiusura dell'attività (deve essere eseguita prima che l'orario di ufficio standard finisca quel giorno) o prima dell'apertura dell'ufficio la mattina successiva.Se qualcosa è nella seconda categoria, la scadenza del "6 agosto" è rispettata se si trova nella casella di posta in arrivo del capo quando entra nel suo ufficio la mattina del 7 agosto.
#3
+32
Martin Modrák
2015-08-06 17:29:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Considererei una scadenza intorno alle 22:00. molto saggio e adatto agli studenti. Ricordo di essere rimasto sveglio fino a tarda notte fintanto che il sistema di invio consente di pubblicare una nuova versione e di rifinire a morte il mio compito, anche se probabilmente ha fatto poca differenza.

Come docente ho sempre prontamente dato piccoli estensioni alle persone che hanno chiesto almeno un po '(circa un giorno) in anticipo prima della scadenza, perché penso che questo favorisca buone abitudini nella vita: a volte va bene fallire, ma dovresti gestire il fallimento in modo responsabile e avvertire le persone a seconda in anticipo.

Mi piace la politica "scadenze ravvicinate, molta pietà" menzionata in un'altra risposta (che penso sia una delle buone soluzioni). Se sei preoccupato che gli studenti imparino e sfruttino questa politica, puoi avere una scadenza apertamente meno rigida: ad esempio sottraendo 10 punti dalla valutazione del compito per ogni ora di ritardo o lasciando che gli studenti si presentino fino alla lezione successiva , ma per metà dei punti. L'ho sperimentato alcune volte da studente ed è stato motivazionale ma indulgente per piccoli errori.

Bella soluzione. A volte ho applicato una variante, che consiste nel rinunciare alla penalità la prima volta, ma non in occasioni successive. Come dici tu, puntavo all'aspetto motivazionale.
+1 per il secondo paragrafo; questo consiglio è particolarmente utile nella vita professionale. Se hai una squadra di persone che aspettano il "tuo pezzo", fargli sapere in anticipo che non lo avrai pronto fino a un giorno dopo la scadenza non è altro che utile. A quel punto, possono lavorare su qualcos'altro che * non * ha bisogno del tuo pezzo. Questo vale soprattutto per i progetti di gruppo (universitari o professionali).
#4
+26
PrinceTyke
2015-08-06 19:19:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Vorrei aggiungere i miei due centesimi come studente attuale con tre anni di college alle spalle. Nella mia esperienza, ho sempre preferito avere una scadenza tra mezzanotte e le 22 perché durante l'anno scolastico, spesso sono sveglio fino a mezzanotte a prescindere, ea volte il mio carico di lavoro mi richiede di dare la priorità ai miei compiti in modo tale che molti le cose vengono sottomesse all'undicesima ora, per così dire. Inoltre, tendo a svolgere gran parte del mio lavoro in tarda serata, poiché è in quel momento che personalmente riesco a concentrarmi al meglio sui compiti. Questa esperienza deriva da tre anni da uno studente universitario in informatica, quindi prendila con tutto ciò che le informazioni portano. Penso che la scadenza significherà cose diverse per studenti diversi, indipendentemente da quando lo è effettivamente, e penso che gli studenti finiranno comunque per presentare la presentazione appena prima della scadenza, ma personalmente preferisco mezzanotte alle 22:00.

Concordato; anche come studente di informatica, i nostri laboratori CS di solito sono quasi vuoti tra le 20:00 e mezzanotte. Non mi piace lavorare da casa perché ci sono troppe distrazioni e un laboratorio CS vuoto di notte è l'ambiente di lavoro perfetto (per me). Questi sono gli unici compiti che ho rimandato (il che è una cattiva idea perché la codifica è soggetta a un milione di errori per semplici errori), ma per me ha più senso farlo. La mezzanotte per me è una buona scadenza.
Sono completamente d'accordo con l'idea che un laboratorio CS vuoto (mi accontento semplicemente di scarsamente popolato, a patto di avere delle cuffie) di notte sia l'ambiente di lavoro perfetto. Rimandare gli incarichi di programmazione è orribile, ma penso che la stragrande maggioranza degli studenti di informatica lo faccia. Lo so che lo faccio.
@ChrisCirefice, Ho bei ricordi di tutti i nottambuli nel laboratorio informatico di cui avevo una chiave come studente laureato, poiché i laboratori regolari erano chiusi e le macchine non erano irrimediabilmente sovraccariche di notte. Ma non c'era personale a disposizione per sbloccare il tuo account (è successo regolarmente come risultato di alcune stupide combinazioni di comandi). Era ora di tornare a casa ;-)
#5
+16
missimer
2015-08-06 20:51:35 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In qualità di dottorando che ha insegnato (come era il docente principale, non solo un assistente tecnico) e ha recentemente frequentato lezioni, ho un'opinione diversa rispetto a spostare i compiti in un momento precoce, ad es. 22:00. La mia soluzione per un corso intensivo di programmazione che ho insegnato era di fare i compiti sempre dovuti alle 5 del mattino di sabato. Ho scelto il sabato appositamente perché se volevano stare alzati fino a tardi non avrebbe influito sulla frequenza delle lezioni quel giorno. Il mio ragionamento alla base dell'orario delle 5:00 era che l'orario in cui effettui gli incarichi in scadenza può effettivamente essere correlato alla tua politica in ritardo.

Effettuando gli incarichi in scadenza alle 5:00 di sabato potrei essere molto severo sugli incarichi in ritardo. La mia politica in ritardo era semplice: è tardi, è un voto zero, senza eccezioni . Avevo una sceneggiatura che avrebbe preso tutti i compiti alle 5:02 (va bene così hanno avuto una finestra di 2 minuti) ed era l'unica cosa che avrei guardato. Se si sono presentati alle 5:04, non è mai stato valutato. Se uno studente tornasse e si lamentasse di aver appena mancato la scadenza, la mia risposta è stata semplice:

Guarda che hai avuto tutta la notte per lavorare al compito e ovviamente dovevi stare alzato fino a tardi, il che significa non avevi un buon budget di tempo o pensavi che sarebbe stato così semplice da poterlo fare in una notte. Entrambe queste ipotesi erano sbagliate. Spero che per il prossimo incarico non commetterai lo stesso errore.

Infine, avevo una politica tardiva draconiana (che potrebbe essere un po 'fuori tema rispetto alla domanda ma è rilevante per la mia risposta) per una ragione molto semplice. In qualità di assistente tecnico che ha dovuto valutare un numero infinito di compiti a casa, trascorri probabilmente dal 25% al ​​50% del tuo tempo a occuparti del 5% dei compiti in ritardo, o perché devi programmare una demo in un giorno diverso rispetto al resto, o devi tornare ai problemi per vedere come hai preso in precedenza punti per una risposta (semi) sbagliata, ecc. Questo è un enorme e inutile drenaggio delle risorse umane e può influenzare notevolmente il progresso della ricerca. Ora questo di solito non importa se l'assegnazione è in ritardo di soli 5 minuti, ma avendo una rigorosa politica di ritardo ho evitato tutto il: "era solo un giorno in ritardo posso ottenere un credito parziale", argomenti e quegli incarichi aggiungono un onere inutile su grader / TA.

E per quanto riguarda il funzionamento pratico di questa politica. Per semestre, di solito ho solo uno studente che invia un compito che è appena in ritardo, diciamo dopo le 5:00 e prima delle 5:30. Il resto ottiene un'immagine molto chiara.

Aggiungo che questa politica ha portato piazza, che abbiamo usato per la comunicazione in classe, esplodendo la notte in cui era previsto il compito ma ho fatto è molto chiaro agli studenti che dopo le 21 non rispondevo a nessuna domanda in piazza o posta elettronica. Se volevano usare piazza per chiedersi a vicenda andava bene ma non ho partecipato.

La tua sembra un'altra buona giustificazione per spostare la scadenza nel bel mezzo della notte. L'unico piccolo svantaggio che ho potuto vedere nell'averlo il sabato sera è che (probabilmente (?)) Non classificherai comunque i compiti di domenica, e alcuni studenti potrebbero pianificare specificamente di usare il loro fine settimana, compresa la domenica , per lavorare su incarichi. D'altra parte, potrebbe ovviamente aiutarli ad arrivare a un programma di lavoro il sabato e la domenica libera in una certa misura.
@O.R.Mapper in realtà era previsto sabato alle 5:00 in modo specifico, così potevo usare il fine settimana per valutare e ottenere i voti restituiti entro lunedì, quando la classe si sarebbe riunita. Ciò ha ribadito la mentalità "è fatto non parlare di un'estensione". Potresti posticiparlo di 24 ore in modo che fosse previsto domenica alle 5 del mattino, sostanzialmente la stessa idea.
Oh, e un'osservazione sul tuo testo: presumo che "piazza" sia il nome del tuo sistema di presentazione online, ma improvvisamente appare un po 'dal nulla nel tuo ultimo paragrafo.
@O.R.Mapper piazza è la piattaforma di comunicazione per le classi, ho aggiunto un collegamento e un contesto. Grazie per il punto.
Soluzione interessante e che sembra adattarsi abbastanza bene al ritmo delle tue lezioni. Immagino che i compiti fossero piuttosto brevi, abbastanza brevi da poterli valutare tutti entro un fine settimana, e quindi mantenere un dialogo piuttosto dinamico tra te e gli studenti. Questo sistema può o non può funzionare bene in altri contesti, dove gli incarichi potrebbero essere progetti completi, quindi piuttosto pesanti sia per lo studente che per il processo di valutazione.
@ALANWARD in realtà gli incarichi erano piuttosto grandi, 3-4 settimane, ma ho automatizzato alcune delle valutazioni in quanto si trattava di una lezione di programmazione. Direi che funzionerebbe se ci volesse più tempo per valutare in quanto non era una cosa fondamentale nella mia esperienza, solo un bel bonus, ma non posso dirlo con alcun livello di certezza. Se i compiti richiedessero più tempo per la valutazione, forse gli studenti avrebbero sostenuto che il compito fosse esteso per includere il fine settimana.
Le 5 del mattino di sabato mattina sembrano un ottimo momento. Nessuno può affermare con la faccia seria che intendeva lavorare fino a cinque minuti prima della scadenza ed era un po 'troppo tardi se la scadenza è alle 5 del mattino.
#6
+13
O. R. Mapper
2015-08-06 18:26:37 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Suggerisco la linea di condotta opposta spostando ulteriormente la scadenza nella notte. Impostalo in un momento in cui nessuno vorrebbe volontariamente consegnare il proprio lavoro. Secondo me, questo è il miglior incentivo per farli riconsiderare la loro programmazione personale.

Per quanto riguarda il sistema online, scrivi:

L'impressione che si percepisce è che la natura online del sistema di presentazione fa sì che gli studenti si prendano un po 'più libertà con le scadenze rispetto a quando i compiti dovevano essere consegnati, in una situazione faccia a faccia

Sospetto che questo sia accoppiato a come il sistema in linea è generalmente presentato, in quanto ho fatto l'esperienza opposta. In genere comunichiamo una politica molto rigorosa di "consegna tramite il sistema o non consegnare affatto". Cioè, le e-mail non saranno generalmente accettate come alternativa all'invio tramite il sistema (a condizione che il sistema non presenti effettivamente problemi tecnici interni). A differenza delle e-mail, dove c'è sempre un certo margine di manovra per chiedere un trattamento eccezionale del tipo "l'e-mail inviata alle 09:59 è stata instradata in modo tale da arrivare solo alle 10:01", quando il viene annunciato che il sistema online chiuderà alle 10, chiuderà automaticamente alle 10 (idealmente, mentre mostra l'ora del server nella sua interfaccia basata sul web). In questo modo, si evita l'accettazione non uniforme delle consegne ritardate tra diversi istruttori per una classe.

anche se è chiaro che anche in questo caso ci sarà sempre una certa percentuale di persone con difficoltà a rispettare le scadenze

In effetti, sfortunatamente, è inevitabile, ma poiché essere in grado di rispettare le scadenze è uno dei fattori che ci si aspetta da un professionista, queste persone semplicemente non otterranno la laurea alla fine.

cambierebbe gli orari di scadenza da mezzanotte, ad esempio, alle 22:00. essere una buona mossa dal punto di vista di dormire a sufficienza (considerazioni morali benvenute) e di frequentare effettivamente le lezioni all'inizio del giorno successivo?

Ne dubiterei un po '. Uno schema che mi sembra di percepire nelle persone intorno a me, sia studenti che non studenti, è che o lavorano fino a tarda notte e sono molto esausti per questo, oppure lavorano leggermente più brevi, non sono completamente esausti ... e invece restano svegli a fare quello che vogliono finché non sono ugualmente esausti. Forse la tua non è nemmeno l'unica scadenza nella stessa sera, e cambiando la tua scadenza cambia solo l'ordine in cui verranno trattati i compiti. Semplicemente non vedo una forte connessione tra la scadenza della tua presentazione e l'ora in cui vanno effettivamente a letto.

EDIT: Leggere la risposta di Ángel mi ha reso consapevole che non può essere dato per scontato in un sistema di presentazione online che gli studenti possono sostituire la loro presentazione dopo aver caricato qualcosa. Considero una caratteristica del genere essenziale. Sono pienamente favorevole all'incoraggiamento degli studenti a pianificare accuratamente e ad essere puntuali, ma se una presentazione soddisfacente che risolve il compito dichiarato è stata fatta entro la scadenza, non vedo alcun motivo per impedire al rispettivo studente di sostituirlo con una versione aggiornata questo è anche un po 'più ordinato o ben spiegato.

Interessante affrontare il problema. Fai una valutazione del sistema di posta elettronica che corrisponde molto bene a quanto abbiamo osservato qui: semplicemente non è abbastanza preciso (per quanto riguarda i tempi) per usarlo per le presentazioni. Tuttavia, per quanto riguarda l'applicazione di un sistema molto rigido, sfortunatamente alcune scuse saranno inevitabilmente ricevibili ("mio padre è appena morto" è successo a me - ed era effettivamente vero :-(). Quindi, siamo tornati al dilemma di dove tracciamo una linea di demarcazione tra motivi attivi e non ricevibili Hmmm ... una certa flessibilità sembra inevitabile.
@ALANWARD: Beh, potrebbe essere una questione di quanto sia ovvio il percorso per affermare le scuse. La posta elettronica è un mezzo di comunicazione e, di conseguenza, gli studenti possono utilizzarla prontamente non solo per inviare i compiti, ma anche per comunicare perché arriva in ritardo. Un modulo di invio basato sul web che non consente alcun "messaggio", d'altra parte, potrebbe non segnalare nella stessa misura la disponibilità ad accettare qualsiasi informazione aggiuntiva, ed è principalmente solo gli studenti che hanno effettivamente motivi convincenti per le scuse che lo faranno , oltre all'invio, invia un messaggio in un altro modo. Detto questo, ...
... in casi come quello a cui hai accennato di solito non estendiamo il termine per la presentazione, ma piuttosto diciamo alle rispettive persone di aspettare fino alla fine del semestre. * Se * mancano dei punti rispetto al punteggio richiesto per il "superamento" del corso, possiamo elaborare qualcosa (es. Un breve esame orale, o un compito extra, ...). Ciò riduce al minimo il fastidio amministrativo e non implica alcuna sanzione per lo studente. (Ovviamente, funziona solo se il risultato complessivo del corso è binario o abbastanza discreto da non avere alcun effetto su una sottomissione mancante).
@O.R.Mapper, il passaggio non è sufficiente per la maggior parte degli studenti negli Stati Uniti. I voti sono fondamentalmente punteggi numerici, quindi i buoni studenti hanno il diritto di cercare di massimizzarli. Sono d'accordo che possiamo far fronte a vere emergenze, ma spesso deve essere in un modo equivalente al fatto che siano state consegnate in tempo.
@BillBarth: In tal caso, una soluzione più immediata è probabilmente davvero consigliabile. Al mio posto, il sistema funziona principalmente per ogni corso che arriva con compiti durante il semestre da cui è possibile accumulare un punteggio, e solo se viene raggiunto un punteggio minimo da tali compiti (rendendola quindi una scelta binaria), lo studente può sostenere l'esame sul corso, che risulterà poi in un voto (un punteggio numerico) che farà parte del voto finale di laurea (anche un punteggio numerico). Quindi, ci sono alcuni punti in cui a volte compaiono decisioni binarie, come passaggio preliminare.
@O.R.Mapper, sì, è piuttosto diverso dalla maggior parte delle scuole statunitensi che conosco. Generalmente qui (le scuole di diritto sono l'eccezione lampante), il voto finale si basa sull'accumulo di voti su incarichi, esami durante il corso, progetti su larga scala e esami finali (o qualche sottoinsieme di essi) tutti con pesi diversi.
#7
+12
Franck Dernoncourt
2015-08-07 05:06:36 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Senza considerare se gli studenti dovrebbero pianificare meglio [...] cambierebbe l'orario di scadenza da mezzanotte, ad esempio, alle 22:00. essere una buona mossa dal punto di vista di dormire a sufficienza.

Molto probabilmente, sì, gli studenti in media dormiranno di più. Stavo assistendo a un corso lo scorso trimestre (un corso di informatica per studenti universitari del 4 ° anno al college), la scadenza settimanale per l'assegnazione era alle 10:00 di domenica. Ecco la tipica distribuzione del tempo di presentazione che otterremmo:

enter image description here

Poiché abbiamo discusso con il professore di quando impostare la scadenza, ci siamo semplicemente basati la nostra decisione su quando i compiti sarebbero stati valutati e lasciava agli studenti la libertà di organizzare il loro programma. Mentre alcuni hanno bisogno di dormire presto, altri preferiscono lavorare di notte.

Per favore, il grafico è cumulativo? Mostra il numero di richieste inviate fino all'ora _t_ o il numero di domande inviate intorno all'ora _t_?
AilimglxmgCMT cumulativo
#8
+12
Murphy
2015-08-06 19:54:43 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ricorda: non è tuo dovere pulire il naso dei tuoi studenti e assicurarti che inviino tutto in tempo o settimane prima della scadenza. Se vuoi essere misericordioso, puoi applicare sanzioni crescenti o puoi impostare una chiusura definitiva se non ti senti misericordioso. Probabilmente riceverai meno email supplichevoli e mal di testa se applichi una scala mobile di sanzioni, ma dipende da te e non dovresti sentire di doverlo fare.

Non hai il dovere di dare a tutti un passaggio. Non sentirti male se alcune persone si sbagliano non presentandosi in tempo.

Ho incontrato molte variazioni da studente e ho poche sensazioni forti al riguardo, anche se ho sempre preferito in qualche modo le scadenze notturne perché lavoravo meglio la sera.

Finché le scadenze non cambiano: l'unica volta che una scadenza mi ha fatto incazzare è stato quando il professore continuava a cambiarla. 3 settimane, no 2 settimane, no 4 settimane, no 1 settimana ecc.

Non hai il dovere di dare a tutti un lasciapassare, viene pagato per insegnare loro. Quindi si potrebbe dire che è suo dovere averne quanti più passaggi possibile. Ogni studente fallito è un insegnante fallito, in una certa misura.
@JonathonWisnoski no, se insegnava a bambini di 4 anni potrebbe essere vero, ma al collage gli studenti sono adulti. Viene pagato per offrire un'opportunità di apprendimento e un'opportunità per la persona di dimostrare di aver imparato. Se le persone non approfittano dell'una o dell'altra opportunità quando viene fornita una giusta possibilità, questo è al 100% su di loro. Le università forniscono anche un terzo servizio al resto della società: certificano che i loro laureati erano sufficientemente competenti per superare un corso universitario. Se passano qualcuno troppo inetto per consegnare incarichi, hanno completamente fallito in quest'ultimo compito.
#9
+9
Pete L. Clark
2015-08-06 20:05:21 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ho affrontato questo problema stabilendo gli orari di chiusura dei compiti di Webwork, che è una sorta di sistema di gestione dei contenuti online specifico per la matematica.

Dopo aver provato diverse volte, sono arrivato alle 19:00. Perché?

Inizialmente avevo dovuto farlo alle 17:00. C'è qualcosa circa le 17 di cui è difficile lamentarsi: negli Stati Uniti è ampiamente considerato come la fine della giornata lavorativa. È l'ultimo della giornata in cui potresti fissare un incontro o un appuntamento senza scusarti o confermare in anticipo che va bene. C'è un'ampia sensazione culturale che le persone dovrebbero lavorare fino alle 17:00, a quel punto vogliono tornare a casa.

Bene, ho detto difficile di cui lamentarsi. Le lamentele che ho ricevuto erano che le persone presentavano le loro soluzioni alle 4:59:47 e non venivano accettate dal sistema. Tali reclami sono molto difficili da verificare (soprattutto se non ci provi) e piuttosto fastidiosi. Quindi quello che ho detto è stato: "Dovresti pensare al compito come scadere alle 17:00 e lavorare di conseguenza. Le due ore extra sono un periodo di grazia che annullerà qualsiasi difficoltà tecnica".

Altri due vantaggi di avere all'incirca a questo orario:

1) Se gli studenti vogliono fare domande prima che sia dovuto (o meglio, fino alle 17:00), quelle domande arriveranno durante la mia normale giornata lavorativa. Potrei avere la possibilità di rispondergli e di certo non mi risentirò per loro. Può essere fastidioso ricevere un'e-mail alle 23:47 per un compito che scade a mezzanotte con l'implicazione che se non rispondi in tempo stai ostacolando il loro apprendimento.

2) Inserisco le soluzioni dopo due ore di ritardo. Questo lasso di tempo rende più fattibile posticipare la data di scadenza alcune ore prima della scadenza se questa sembra davvero una buona idea. Se l'orario previsto fosse, diciamo, le 3 del mattino, non sarebbe così conveniente.

Come studente attuale e lavoratore a tempo pieno, penso che le 17:00 siano troppo presto per una data di scadenza, questo mi costringerebbe a finire l'incarico la sera prima perché lavoro tutto il giorno. Penso che la mezzanotte sia molto più flessibile e giusta per i nottambuli come me
@reggaeguitar: Sì, parte del punto di questo tempo di scadenza è scoraggiare gli studenti dall'attesa fino all'ultimo giorno. Non ci sono problemi a finire l'incarico la sera prima. Il numero di notti in ritardo che devi svolgere per l'assegnazione è lo stesso.
Inoltre, dovrei chiarire che questa politica era per un corso tenuto al Franklin College of Arts and Sciences presso l'Università della Georgia. Gli studenti che lavorano tutto il giorno non potrebbero frequentare tali corsi, poiché sono programmati solo durante la giornata lavorativa 8-17.
Sono stato un procrastinatore per tutta la vita e non ho mai avuto problemi a causa di ciò; Aspetto fino all'ultimo giorno per tutti i miei incarichi. Secondo me il lavoro dell'insegnante è insegnare, non "scoraggiare gli studenti dall'attendere fino all'ultimo giorno".
@reggaeguitar: Molti istruttori ritengono che incoraggiare gli studenti a trascorrere più tempo piuttosto che impegnarsi meno nel materiale sia una delle parti più importanti del processo di insegnamento. Se rimani nel mondo accademico abbastanza a lungo, riceverai inevitabilmente incarichi che è letteralmente impossibile completare in un solo giorno, ad es. una tesi di dottorato. Anche se sei uno studente universitario, se non ricevi mai incarichi che richiedono più di un giorno di lavoro, probabilmente stai perdendo alcune importanti esperienze di apprendimento. Considera se stai seguendo dei corsi che ti mettono davvero alla prova.
Soluzione interessante. Devo dire che non avevo pensato di mettere la scadenza così presto, fondamentalmente perché gli studenti (e il corpo docente) potrebbero essere ancora fisicamente presenti in quel momento. Fa le 17:00 la scadenza non vanifica l'utilità dell'utilizzo di un sistema elettronico, quando anche solo gettare una soluzione stampata in un paniere dei redditi potrebbe funzionare altrettanto bene?
@ALAN: "La scadenza delle 17:00 non vanifica in un certo senso l'utilità dell'utilizzo di un sistema elettronico, quando anche solo gettare una soluzione stampata in un paniere di reddito potrebbe funzionare altrettanto bene?" Dipende molto da quello che stai facendo. Presumevo che il sistema elettronico stesse facendo qualcosa di diverso dalla semplice raccolta del lavoro. Nel mio caso, si tratta di valutare i compiti, dare agli studenti più tentativi e così via. Se è solo un problema convenzionale: certo, perché non farlo consegnare in classe?
@PeteL.Clark Il mio pensiero, appunto. ;-)
+1 per "periodo di grazia". È matematicamente privo di significato ma psicologicamente molto potente.
Ho appena fissato una scadenza per le domande, proprio come esiste una scadenza per consegnare i compiti.
#10
+7
Ángel
2015-08-06 22:00:28 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il sistema è flessibile proprio per consentirlo. Per quegli studenti al 65% che inviano durante l'ora, non puoi sapere se l'hanno fatto alle 23:00 o se avevano il compito pronto nel loro disco rigido per una settimana, ma non hanno consegnato fino ad allora.

Sono d'accordo che probabilmente stanno facendo il lavoro alle 23:00, ma un punto importante da tenere in considerazione saranno i loro altri doveri . Se il tuo fosse il loro unico impegno, la grafica probabilmente cambierebbe, ma altri soggetti si occuperanno dei propri compiti, potrebbero praticare sport, ecc.

Il motivo principale per ritardare un'attività era avere molti altri incarichi dovuto prima. Dovrei anche notare che se apri un'attività prima che sia stata completamente spiegata, in realtà ti impedirà di completarla in anticipo, poiché trasmetti l'idea che "non può essere ancora eseguita".

Terrò l'ora tarda, o forse la sposterei più tardi (la proposta delle 5 del mattino è una buona idea).

(Suggerimento: non inserire mai una scadenza al giorno X alle 00:00 ma al giorno X -1 alle 23:59, c'è un grande fattore dell'interfaccia utente)

Un'altra opzione che inizialmente mi piaceva era di posizionarla alle 7:59 del giorno successivo (appena prima dell'inizio del giorno successivo), ma ha lo svantaggio che potresti ritardare l '"invio finale" al tuo risveglio e fallire per un "errore del computer". OTOH, puoi consentire in questo modo che possano consegnartelo manualmente il giorno successivo (o se la tua lezione è alle 11:00, la scadenza potrebbe essere alle 10:59, quindi puoi iniziare la lezione chiedendo la presentazione fisica di chiunque abbia altrimenti fallito).

Un altro punto per gli ID che dovresti consentire, se supportati dalla tua piattaforma, caricamenti multipli di "bozze". Chiarisci che non li visualizzerai (fino al termine della scadenza). Pertanto, puoi inviare il lavoro quasi pronto e, se si verifica un errore catastrofico dopo aver ricevuto la revisione finale, la bozza verrà considerata definitiva (ad esempio potresti perdere alcune correzioni per il controllo ortografico).

Un problema che ho identificato è che poiché ti è permesso inviare una sola volta, ritardi per la versione finale, anche se è quasi pronta, e poi si verificano problemi come "ci vuole troppo tempo per caricare", "hai incluso troppe immagini in png e il file generato ora supera il limite di dimensione "(e finisci per affrettarti a cambiarle tutte in jpeg). Limiti che non sono sempre chiaramente indicati (ad es. Un limite di dimensione del file di posta elettronica, la webmail impiega un'eternità per accettare un caricamento ...).

Accetto anche che commettono un hash del loro lavoro nel caso in cui hai qualche problema di caricamento (anche se i tuoi studenti devono essere un po 'esperti di computer per questo). [Forniscono prima della scadenza un hash del file che stanno per consegnare, quindi non c'è modo che possano fornire un file diverso in seguito, anche se il caricamento fallisce in quel momento]

Se tu desidera incoraggiare la presentazione anticipata, fornirei punti bonus per la presentazione anticipata. L'invio di un promemoria automatico a persone che non hanno ancora inviato l'invio può anche migliorare i tempi di invio (il momento giusto è molto importante qui, però. La data di scadenza non dovrebbe essere lontana e l'email dovrebbe essere ricevuta a un, tu sei improbabile che si ricordi a casa -o nel fine settimana! - il promemoria e-mail ricevuto lunedì mattina).

PS: ci sono casi in cui gli studenti programmano una riunione durante una pausa precedente alla lezione per svolgere il compito, quindi non credo sia giusto considerare che si prendono "più libertà con le scadenze [online] rispetto a quando vengono consegnate in una situazione faccia a faccia".

In qualche modo non sono d'accordo con i tuoi esempi per altri compiti. Mentre è vero che ci sono anche altri corsi con compiti come parte degli studi, almeno al mio posto, le regole universitarie generalmente rendono molto chiaro che studiare una specializzazione è un lavoro a tempo pieno a cui deve essere concessa la prima priorità nel la vita dello studente. Eventuali lavori part-time e hobby come praticare sport devono essere programmati in modo da non entrare in conflitto con i corsi universitari. Almeno in un simile contesto, solo un altro incarico universitario può servire come valida scusa. Buon punto sulla possibilità di inviare ...
... diverse versioni di un incarico, però. In [la mia risposta] (http://academia.stackexchange.com/a/50054/14017), avevo dato per scontata questa opzione, ma aggiungerò un'osservazione che una tale funzionalità è essenziale e dovrebbe essere sempre presente.
@O.R.Mapper, non stavo parlando di avere in aggiunta un lavoro, ma di argomenti diversi, tutti che stabiliscono compiti e * combattono * per il tempo dello studente. Almeno nella mia esperienza, gli insegnanti tendono ad essere completamente inconsapevoli degli altri compiti, e non ce n'è nemmeno uno con una visione completa dei compiti degli studenti (anche per studenti "classici" con le materie * previste *).
@O.R.Mapper E ho menzionato lo sport come motivo per programmare gli incarichi a tarda notte. Quindi, con la scadenza originale di mezzanotte, potresti pianificare in anticipo e probabilmente preferire praticare X alle 19:00, dopo tutti i corsi universitari, e svolgere il compito più tardi la sera, invece di fare il compito * presto * e giocare a calcio all'1;)
È interessante notare che posso prendere a cuore i tuoi commenti dato che ho recentemente superato un altro Master in un'università online. Nell'ultimo semestre ho avuto quattro materie. La maggior parte degli incarichi doveva essere consegnata esattamente lo stesso giorno e gli altri entro una finestra di tre giorni. Quindi, sono d'accordo che gli insegnanti non (e forse non possono) prendere in considerazione in modo affidabile i calendari di altre materie. Questa è forse un'area in cui i sistemi online * dovrebbero * permetterci di sincronizzare meglio, ma il problema sottostante è complesso quando si tratta di un gran numero di materie e di un numero ancora maggiore di studenti.
Facendo riferimento al problema presenta una volta / invia molte volte, fortunatamente i sistemi (plurale) che utilizzo consentono allo studente di inviare molte volte, e viene presa in considerazione solo l'ultima versione. In realtà li incoraggio a presentare lavori in corso, poiché riceveranno almeno voti parziali se la versione finale non viene inserita nel sistema per qualsiasi motivo.
#11
+5
user0721090601
2015-08-06 21:12:38 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Penso che mezzanotte sia ragionevole. Sono noto per impostare determinati orari limite con la stessa cosa in mente. I miei studenti dovevano completare le cartelle di lavoro online entro le 2:00 del mattino quando ho iniziato a rendermi conto che alcuni di loro ci stavano lavorando tutta la notte la sera prima del test (tradizionalmente dovuto all'inizio del test). Poiché la politica del nostro dipartimento prevedeva il 50% di credito in ritardo per quegli incarichi, gli dicevo di fermarsi alle 2:00, dormire e fare il test completamente riposati e finire il loro lavoro (ora in ritardo) il giorno successivo.

In passato, tendevo a consegnare i documenti all'ultimo minuto, ma solo perché volevo avere la massima quantità di "tempo di riposo" tra la scrittura e il controllo finale di quegli errori di battitura che puoi trova solo dopo aver rimosso un po 'te stesso, quindi ti consiglio di non dire che stanno affrettando la scrittura solo perché lo consegnano all'ultimo minuto.

L'unico modo in cui puoi rivolgerti alle persone che cercano di affrettarsi terminare un incarico significa avere date di scadenza periodiche per particolari elementi della carta. Non conoscendo la tua materia, potresti fare qualcosa del genere (non necessariamente in giorni sequenziali, ovviamente):

  • Giorno 1: definizione dell'argomento generale
  • Giorno 2: bibliografia preliminare
  • Giorno 3: 25% di scritti scritti
  • Giorno 4: 75% di scritti scritti
  • Giorno 5: copia completa

I primi quattro giorni potrebbero essere solo controlli (piuttosto che valutati) in modo da non aumentare il carico di lavoro.

OK, fondamentalmente stai dando allo studente un po 'di guida extra su come gestire il suo tempo facendo il compito finale. Questo è certamente in realtà abbastanza utile e necessario per alcuni studenti, ma forse un po 'complicato dal momento che ora devi pensare alle consegne in ritardo per ogni elemento del documento. Cosa succede se l'argomento generale è ancora in uno stato di limbo il giorno in cui è prevista la bibliografia? Gli studenti possono presentare i due insieme? Devono? Decisioni decisioni... ;-)
Non farlo tranne che per incarichi molto lunghi e non farlo a meno che tu non abbia intenzione di fornire agli studenti un feedback su ogni sottomissione che possono utilizzare per migliorare il prodotto successivo (e finale). Non dare per scontato di poter gestire il tempo dei tuoi studenti meglio di loro. Hanno molte più informazioni su come lavorano e il loro programma di quanto tu possa mai fare. Lavoravo a tempo pieno per pagare il mutuo e nutrire i bambini quando ero a scuola. Qualsiasi tentativo di _help_ come questo in genere si traduceva in notti più tardi (o insonni) poiché mi costringeva a lavorare sul programma dell'istruttore piuttosto che sul mio.
@Mr.Mindor se uno studente ha una situazione personale e me la comunica in anticipo, sono generalmente disposto a fare ragionevoli eccezioni alla politica per loro. Ma quando ho testato le date di scadenza distribuite rispetto a quella singola, le valutazioni degli studenti (e, onestamente, la qualità del lavoro) mi hanno spinto a preferire le date distribuite per il lavoro. Se le date di scadenza vengono pubblicate con largo anticipo, uno studente lavoratore può fare le cose allo stesso modo con largo anticipo o apportare altre modifiche di cui ha bisogno.
#12
+5
Jessica B
2015-08-07 12:02:33 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non credo che dovresti scegliere tra le 22:00 e mezzanotte; le scadenze non dovrebbero essere nel cuore della notte, o nelle ore piccole, o nei fine settimana o ... in qualsiasi momento al di fuori di una normale giornata lavorativa.

Gli studenti non sono solo all'università per gradi; si stanno anche preparando per il resto della loro vita nel mondo del lavoro e nella società in generale. Inoltre, nel complesso, l'università non è un hobby, è un lavoro a tempo pieno. Il messaggio che sento dalla tua domanda (e da alcune risposte) è che è ragionevole aspettarsi di non completare il tuo lavoro fino a notte fonda, che è ragionevole aspettarsi che gli altri continuino a lavorare molto dopo che avrebbero dovuto andato a casa e che le aspettative dovrebbero essere adattate alle tue preferenze personali. L'ultimo di questi non sarà vero quando inizieranno a essere pagati. Gli altri due personalmente penso stiano influenzando negativamente la nostra società. Mi sono reso conto di una battaglia che infuria silenziosamente sull'opportunità di non lavorare durante la notte, nel fine settimana e durante le vacanze.

In effetti, alcuni professionisti attivi sembrano essere "in servizio" 24 ore su 24 e non hanno molto tempo per il riposo e la vita privata. Sono d'accordo che in qualche modo non è giusto. Tuttavia, vorrei anche sottolineare che l'orario di uno studente in genere mostra circa 20+ ore di lezione, che non è una giornata lavorativa completa. Se gli studenti scelgono di programmare il loro studio personale e i compiti per casa entro l'arco dalle 9 alle 5, per loro è un gioco leale: stanno dimostrando autodisciplina che probabilmente porterà a buoni risultati. Ma se preferiscono lavorare di notte ... credo di essere d'accordo con molti che non sono affari miei.
Spiacenti, no, non è così che funziona in _molti_ luoghi. L'università è _peggio_ della vera azienda abbastanza spesso in quanto impone agli studenti un carico di lavoro molto variabile. A volte hai un sacco di tempo libero, a volte lavori duramente e non puoi aggirarlo. Ignorare questo come insegnante è chiaramente sbagliato. Molte persone lavorano semplicemente fino a tarda notte e per gli studenti questo è più del solito. È anche dato dal fatto che alla loro età si abituano facilmente a questo stile di vita, ecc. - Anche questo non è vero nell'industria.
Niente di tutto ciò ha a che fare con la fissazione di una scadenza in un momento ragionevole della giornata piuttosto che nella notte. Puoi fare il tuo lavoro di notte se vuoi, ma devi farlo la notte PRIMA della scadenza. sostenere che il carico di lavoro varia per gli studenti non è rilevante per spostare una scadenza di alcune ore, se hanno almeno una settimana per svolgere il lavoro.
E il motivo per cui molti accademici lavorano tutta la notte e il fine settimana è che è l'unica volta in cui possono andare avanti con il loro lavoro senza che gli studenti li tormentino sui compiti.
I giovani sono in genere in un programma successivo rispetto agli adulti più anziani, motivo per cui non dovrebbero essere costretti a un programma 9-5.
@JessicaB Nessuno obbliga nessuno a lavorare fino alla scadenza.
#13
+3
user2039709
2015-08-06 21:47:27 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Mi sono interessato al punto "Moodle-type" (sistema); Se possibile, consiglierei di mantenere la mezzanotte e di rimuovere la scadenza "difficile", ovvero le persone possono ancora inviare dopo la scadenza, ma verranno evidenziate (almeno è così che funziona in Moodle) e disabilitare l'assegnazione qualche tempo dopo (ad esempio la prossima giorno), ma specifica che non saranno accettate invii oltre la scadenza. Perché?

  • 5 minuti di pausa non importa: puoi trascurare chiunque abbia una connessione lenta / abbia dimenticato di controllare l'orologio il loro "sprint finale" / o qualsiasi altra cosa
  • Se qualcuno invia troppo tardi, puoi ignorare completamente la presentazione o ridurre i suoi punti di un certo valore / percentuale (ad es. 10% al giorno)
  • La mezzanotte è fattibile per alcune notti ma non per le notti d'azione, quindi le persone "apprendono" che esiste una scadenza, ma possono comunque agire un po 'a breve termine

Lì saranno persone che abuseranno deliberatamente di questo, ma alla fine, (potrebbero) finire con 0 punti.

Visto & ha usato questo approccio in alcuni corsi (sia come studente che come insegnante) e con pochi o nessun problema.

Chiarimento Nota: anche raramente ho iniziato a valutare 1 o 2 giorni dopo la scadenza, se non puoi permetterti un simile lasso di tempo, un approccio così "tollerante" potrebbe non essere adatto.

#14
+3
confused
2015-08-07 00:47:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Personalmente, in base alla mia esperienza di studente, penso che mezzanotte sia una buona scadenza. Molti studenti hanno un lavoro e altri obblighi e una scadenza di mezzanotte dà loro il tempo di tornare a casa dal lavoro, cenare e rilassarsi e poi passare alcune ore a ricontrollare il compito prima di consegnarlo.

Spostamento della scadenza fino alle 22:00 potrebbe non dare abbastanza tempo agli studenti che lavorano.

beh, hanno abbastanza tempo ... il giorno prima ... e il giorno prima ... e ...
Quasi tutti i commenti qui degli studenti affermano che a loro piace rileggere o ricontrollare prima di consegnare. Non mi riferivo a fare effettivamente il compito, ma solo a un doppio controllo.
#15
+3
thomij
2015-08-08 00:15:41 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Ti consiglio di impostare la scadenza sull'orario che ha più senso per te. Impostarlo arbitrariamente prima o dopo non ha alcun effetto sulle capacità di gestione del tempo degli studenti.

Ad esempio, ero solito impostare le scadenze dei compiti online un'ora prima dell'inizio della lezione in cui li avremmo esaminati. In questo modo, gli studenti non tenterebbero di lavorarci fino all'ultimo minuto e sarebbero in grado di arrivare in classe in tempo. Non era per preoccupazione degli studenti, era per me. Non volevo affrontare "Stavo facendo i compiti" come scusa, o addirittura tentazione, per essere in ritardo.

Allo stesso modo, fissare prima la scadenza non avrebbe giovato a me e essere arbitrario. Non so cosa stia succedendo nella vita dei miei studenti e dare loro il tempo massimo possibile per completare il compito dà loro la libertà di gestire il loro tempo come meglio credono.

L'unica volta che ho deviato da queste regole è quando volevo assicurarmi che più classi avessero la stessa quantità di tempo per completare un compito. In quel caso, era ancora per mia comodità, poiché volevo utilizzare i compiti come strumento di valutazione e mantenere il tempo per lavorarci su coerente mi ha aiutato.

Se ci pensi, anche il "mondo reale" funziona in questo modo: le scadenze non sono tipicamente fissate per comodità o per preoccupazione della persona che svolge il lavoro. Sono lì perché qualcun altro (la persona che determina la scadenza) ha bisogno del lavoro svolto entro un certo orario, o accadrà qualcosa di brutto.

Detto questo, è difficile immaginare una situazione in cui "a mezzanotte" è una scadenza che ha senso per te o per gli studenti.

Questo. Se hai intenzione di iniziare a valutarli alle 16:00 di martedì, allora questa è la scadenza.
#16
+2
mmh
2015-08-07 00:36:53 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Potresti anche considerare la possibilità di impostare due scadenze: una per la presentazione iniziale e una seconda per la presentazione finale. Più studenti potrebbero inviare la versione finale poco dopo la seconda scadenza, poiché avrebbero ricevuto una ricompensa: Quella parte l'ho già completata .

È quindi necessario definire chiaramente ciò che conta come invio iniziale. Un file di intestazione è sufficiente per un esercizio di programmazione? E se non si compila? E se lo fai, hai essenzialmente trasformato il compito in due incarichi con scadenze separate.
#17
+1
Scott Seidman
2015-08-07 18:02:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Il tempo di consegna può o non può avere nulla a che fare con quando uno studente INIZIA il compito, quindi anche gli studenti che lo consegnano all'ultimo minuto potrebbero non essere sotto pressione.

Finché dai scadenze ragionevoli e pubblicale chiaramente per evitare situazioni "gotcha", qualsiasi scadenza che dai è sicuramente giusta.

Personalmente, di solito basi le scadenze sulle mie esigenze, ma faccio ogni sforzo per dare agli studenti la maggior parte del tempo che ho può senza creare una situazione gravosa per me o per i miei assistenti. Ad esempio, se desidero che gli assistenti vengano valutati durante il fine settimana, di solito fisserò la data di scadenza venerdì sera tardi. In questo modo, gli assistenti tecnici hanno il tempo di riunire il loro lavoro del fine settimana e se ci sono studenti (in realtà, squadre nel mio caso) che devono essere rintracciati perché c'era un problema con la presentazione, c'è ancora tempo per farlo senza influire sul flusso di lavoro.

Una questione diversa è se sia ragionevole aspettarsi che gli assistenti si classifichino durante il fine settimana.


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 3.0 con cui è distribuito.
Loading...