Domanda:
Qual è lo scopo di scrivere la propria biografia accademica in terza persona?
user106769
2019-04-15 11:14:11 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Vedo alcuni accademici - sia professori che dottorandi - scrivere la loro biografia sulle loro pagine web universitarie in terza persona, e suona davvero strano.

Qual è lo scopo di scrivere di se stessi, ad es. risultati della ricerca, interessi di ricerca, in terza persona? È considerato più professionale farlo?

Sembra molto arrogante e autoindulgente, quindi mi chiedo se mi manca qualcosa.

L'unica volta che ho saputo che qualcuno aveva letto la mia biografia è stato quando stavo tenendo dei discorsi e loro l'hanno letta come un'introduzione.(a volte lasciandolo intatto, a volte modificando le cose più casuali che ho lasciato lì per vedere se qualcuno al lavoro si sarebbe preoccupato di leggerlo)
Forse questa è una stranezza personale, ma a volte le consegni ad amministratori casuali e vengono modificati.Non voglio che le persone modifichino le cose scritte in prima persona senza rimandarle indietro.La terza persona mi sembra un po 'meno spenta.
La seconda persona sarebbe un compromesso?
Cinque risposte:
#1
+69
Michael Homer
2019-04-15 12:50:26 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Quando ho scritto una biografia di me stesso, è stato perché qualcuno dell'amministrazione me lo ha chiesto in modo da poterla inserire in un prospetto, dove ci sarebbero state molte biografie di seguito tutte con la stessa voce editoriale.

Era specificatamente richiesto di essere in terza persona per questo motivo: tutti i profili sono presentati come se fossero stati scritti dall'autore onnisciente del documento. Non è stata scritta in quel modo perché io volevo che fosse, ma per uno scopo reale.

Una volta scritta, quella biografia è stata archiviata ed è stata messa ovunque ne avesse bisogno. Ciò include il sito web dell'università, future domande di sovvenzione, altro materiale pubblicitario, elogi per studenti, rapporti, documenti e vari altri luoghi. A volte lo copio lì, ea volte accade senza che io sia nemmeno coinvolto (a volte senza che sia coinvolta nessuna persona reale!).

In particolare, è utile metterlo in primo piano su un sito web pubblico in modo che i collaboratori possano facilmente copiare un testo preconfigurato accurato quando devono fornire un profilo di me per uno dei loro scopi.


Ci sono sono posti in cui ho scritto una biografia in prima persona, che generalmente è molto più breve. Questi sono luoghi che sono 1) nella mia voce e 2) dove è valsa la pena di riscrivere qualcosa su misura per la situazione. In generale, e in particolare per le cose pubblicate dall'università, la mia biografia "ufficiale" torna di nuovo, perché è lì, è stata modificata ed è abbastanza completa.

Ehm."Quando Michael Homer ha scritto una biografia di se stesso ..."
@TasosPapastylianou: Non sono mai stato in grado di esprimere a parole questa sensazione, perché così tante biografie (auto) suonavano innaturali.Grazie mille.+1
L'altro uso comune del bios, strettamente correlato a questo, è quando vieni presentato per un discorso: l'introduttore spesso cerca online un riepilogo ed è bello avere qualcosa di preciso pronto per loro
@iayork Certo, ma l'introduttore non avrà alcuna difficoltà a tradurre da "Sono un esperto di teoria dei widget di dimensioni superiori" a "Lui / lei è un esperto di teoria dei widget di dimensioni superiori".
Ho scritto biografie di accademici per lo stesso scopo e anche in terza persona.OP non dovrebbe presumere che gli accademici stiano scrivendo di se stessi.Alcuni accademici erano disinteressati alla mia biografia, quindi OP non dovrebbe nemmeno presumere che gli accademici abbiano esaminato la biografia.
@DavidRicherby esattamente anche i miei pensieri ...
@emory Penso che tu intenda "disinteressato" (cioè annoiato)."Disinteressato" significa imparziale e nessuno è disinteressato a una biografia di se stesso.
@DavidRicherby Penso che pensassero che fosse un progetto di make work per un peon e finché la biografia non viene inserita in un documento a cui tengono, hanno ragione.
accettando questa risposta.la tua foto mi fa pensare al Natale dei Lloyd ... che bel film è stato ...
@DavidRicherby Ci sono difficoltà occasionali, come forse indicato nel tuo commento ... Una volta ho assistito a un discorso in cui il presentatore ha detto "ha fatto questo, ha pubblicato quello, viene da qualsiasi luogo blah blah blah ..." - e poisi è scoperto che l'oratore era una donna.(Aveva un nome di battesimo un po 'insolito, non immediatamente riconoscibile come femmina.) Certo, molto negligente dell'introduttore non essersi nemmeno preso la briga di controllare.
#2
+15
Pam
2019-04-15 12:23:52 UTC
view on stackexchange narkive permalink

L'ho sempre considerato un mezzo per ottenere l'uniformità in tutte le biografie quando una persona le scrive. Cioè, se devi scrivere una breve biografia per ogni autore di un articolo, ha più senso farlo in terza persona.

Inoltre, molti stili di scrittura accademica scoraggiano l'uso del prima persona (o abituato a). È più probabile che le biografie in terza persona della pagina web siano un copia-incolla o semplicemente scritte in uno stile a cui l'autore è abituato, piuttosto che un tentativo di vantarsi furtivamente.

Sono biografie, non autobiografie.

Hahah.Mi è piaciuto * stealthbrag *;bel gioco su "humblebrag"!
Questo è il motivo per cui le biografie dovrebbero essere scritte da qualcun altro, e non dalla persona che si spaccia per qualcun altro (anonimo).
@virolino, in un mondo ideale, sì.E ogni biografia sarebbe specificamente mirata alla piattaforma in cui viene presentata.Ma il modo più semplice per reperire informazioni per la biografia che devi scrivere ed evitare di offendere l'argomento (perdendo inavvertitamente il loro più grande risultato) è chiedere loro di scriverlo.Non attribuire mai alla malizia ciò che può essere facilmente spiegato con (ehm) "efficienza".
#3
+14
Tasos Papastylianou
2019-04-15 16:11:39 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La mia L'opinione di questo autore è che a volte ciò è dovuto a quanto sia radicato il "linguaggio accademico" nel mondo accademico. 3a persona / 1a persona plurale è la norma quando si scrivono articoli per riviste.

In questo senso, il motivo potrebbe essere in realtà l ' opposto di quello che affermi: le persone evitano di scrivere in prima persona, per non sembrare egoiste e arrogante e pretendendo riconoscimento personale, ma piuttosto apparire imparziale e raccontare gli eventi in modo dispazionale da una prospettiva in terza persona.

Questo, insieme al "riutilizzo biologico" da contesti che richiedono specificamente l'uso di narrativa in terza persona, può essere un motivo per cui potresti vedere tali biografie anche in contesti in cui la narrazione in terza persona sembrerebbe meno rilevante.

Le biografie nei programmi teatrali e dei concerti sono tipicamente anche in terza persona, ma non appaiono necessariamente in un contesto accademico o in uno in cui ci si aspetterebbe un "linguaggio accademico"[email protected] non è possibile cambiare il proprio voto su un post più di cinque minuti dopo aver espresso il voto a meno che il post non sia stato modificato nel frattempo.
#4
+6
jakebeal
2019-04-16 02:21:55 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre al motivo chiave "scritto per essere usato da altri" addotto da @MichaelHomer, un altro motivo per cui molti accademici hanno una biografia in terza persona è che molti organizzano il loro presente online non come "Prof. X" ma piuttosto come " Il gruppo / laboratorio del Prof. X, inclusi il Prof. X, studenti, dottorandi e alumni ".

Se il gruppo è l'argomento, piuttosto che la persona, "Io" per narrare, ed è appropriato che tutti siano elencati in terza persona.

#5
+1
Wrzlprmft
2019-04-16 13:25:13 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Per approfondire ciò che ha detto Jake Beal, considera i seguenti due testi:

  • Cunningham Group

    Sono Iocasta Cunningham e ho conseguito il dottorato di ricerca in Astrochelionologia su "Great A'Tuin is a black body" ... Sono interessato a tutti i tipi di argomenti interessanti dal vasto campo della lepidotteriologia teorica, che vanno dall'effetto farfalla quantistica alle dinamiche di sbattimento . Il mio gruppo è composto da:

    • Aaron A. Aaronson ha scritto la sua tesi di master su "Ottimizzazione del motore di ricerca analogico - uno studio autonomo senza vergogna" ed è ora uno studente di dottorato che studia le varietà del tronco.

  • Gruppo di lepidotteriologia teorica

    Studiamo tutti i tipi di argomenti interessanti dal vasto campo della lepidotteriologia teorica, dall'effetto farfalla quantistica alle dinamiche di sbattimento. Il gruppo è composto da:

    • Aaron A. Aaronson ha scritto la sua tesi di laurea su "Ottimizzazione del motore di ricerca analogico - uno studio autonomo senza vergogna" ed è ora uno studente di dottorato che studia le varietà del tronco.

    • Prof. Iocasta Cunningham è il leader del gruppo. Ha conseguito il dottorato in Astrochelionologia su "Great A'Tuin is a black body" ...

Entrambi i testi trasmettono le stesse informazioni, ma (per quel che vale) il primo si appoggia maggiormente al lato arrogante. Ora, le pagine web possono avere una struttura più complessa, ma lo stile generale è traducibile e puoi trovare gli analoghi di entrambi i testi là fuori:

  • Professori che nominano il loro gruppo dopo di loro e la cui pagina web pone il focus principale su di loro - il che non è del tutto ingiustificato poiché non è solo il capo, ma di solito è l'unica costante.

  • Professori che si concentrano sulla presentazione del loro gruppo, di cui sono leader. In questa luce, ha perfettamente senso che usino la terza persona, per una ragione che è esattamente l'opposto di come la percepisci tu.

Nota che lo faccio Non voglio dire che una delle varianti è generalmente migliore o peggiore qui. L'arroganza o la modestia (percepita) sono solo uno dei motivi per scegliere tra questi stili.



Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...