Domanda:
Inviare email a qualcuno intorno a mezzanotte viola la norma sociale accademica?
Shamisen Expert
2018-10-05 09:55:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Lo faccio spesso perché è qui che concludo le cose per la mia giornata. Ma mi chiedo se sia considerato invadente.

Immagino uno scenario in cui un telefono collegato a Gmail squilla a causa della mia posta e questo sveglia la persona a cui intendo inviare l'email.

Le persone possono rispondere se è fuori dalla norma inviare e-mail intorno a mezzanotte?

Dovrei provare ad astenermi dal farlo?

Ho ricevuto una richiesta di revisione per la votazione ravvicinata di questa domanda.L'elettore stretto sceglie il motivo "fuori tema".Dopo aver grattato la testa per diversi minuti, non sono riuscito a pensare a nessun motivo per cui questa domanda fosse fuori tema.L'elettore più stretto offrirebbe una spiegazione?
@scaaahu Direi che l'elettore più stretto ha interpretato erroneamente "ammissioni universitarie, vita e cultura" nel senso di "vita, cultura e ammissioni universitarie" (la domanda riguarda la cultura) piuttosto che "ammissioni universitarie, vita universitaria e cultura universitaria".
@scaaahu ho votato per chiudere (non quello di cui stavi parlando, ma un secondo).Questa domanda non ha nulla a che fare con il mondo accademico;chiedere informazioni sulla "norma sociale accademica" non cambia il fatto che non è più scortese inviare un'e-mail a un professore, studente, collega, tua madre, ecc. a mezzanotte di chiunque altro.
I commenti non sono per discussioni estese;questa conversazione è stata [spostata in chat] (https://chat.stackexchange.com/rooms/84185/discussion-on-question-by-working-past-12-am-is-bad-does-it-violate-accademico-soc).Si prega di non rispondere alle domande nei commenti.Si prega inoltre di leggere [questa FAQ] (https://academia.meta.stackexchange.com/q/4230/7734) prima di pubblicare un altro commento.
Se il telefono di una persona è impostato per suonare ogni volta che arriva un'e-mail, imparano rapidamente a ignorare il segnale acustico poiché probabilmente ricevono dozzine di notifiche per tutta la notte.Il tuo desiderio di comunicare tramite un mezzo passivo come la posta elettronica non dovrebbe mai essere ostacolato dal timore che non sappiano come configurare i loro rintocchi.Cerchi di programmare anche gli invii di lettere in base alla comodità del destinatario?
Undici risposte:
#1
+237
xLeitix
2018-10-05 12:26:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La cosa buona (forse l'unica cosa buona) dell'email è che è per sua natura asincrona . Una telefonata nel cuore della notte è invadente, perché c'è un'aspettativa esplicita che il destinatario faccia qualcosa per la chiamata in quel momento. Un'e-mail non è così: se invii un'e-mail, rimarrà felicemente nella posta in arrivo del destinatario finché non intraprende esplicitamente un'azione per reagire. Di conseguenza, non importa quando invii l'email.

Immagino uno scenario in cui un telefono collegato a Gmail squilla a causa della mia email e si riattiva la persona a cui intendo inviare l'email.

Questa, a mio parere, non è una preoccupazione valida. Prima di tutto, il tipo di persona che è infastidita dall'essere disturbata dalla posta elettronica al di fuori dell'orario di lavoro ha una soluzione molto semplice al problema: disattivare le notifiche. Secondo me, se hai esplicitamente abilitato le notifiche non puoi allo stesso tempo essere infastidito dal fatto di ricevere una notifica.

In secondo luogo, dovrai comprendere una verità di base quasi universale: a partire da una certa anzianità, la maggior parte delle persone nel mondo accademico riceve molte email. Centinaia al giorno, in alcuni casi. Molte di queste e-mail arriveranno durante la notte. Se ti svegli ogni volta che ricevi un'e-mail da uno dei tuoi collaboratori in un continente diverso, non dormirai molto. Quindi è altamente improbabile che la tua email svegli qualcuno, perché annegherà nel flusso di altre email che le persone riceveranno durante la notte.

Detto questo, come discusso in una domanda recente in qualche modo correlata, se sei un supervisore o un manager, potrebbe essere utile stare un po 'attento a quale "messaggio" trasporti quando invii le email. In questa domanda, uno studente era stressato perché il suo supervisore continuava a inviargli e-mail di notte e lo studente le interpretava come elementi di lavoro che dovevano essere completati entro la mattina successiva. Inoltre, se tu come supervisore lavori chiaramente fino a mezzanotte, potrebbe implicitamente comunicare alcune aspettative e standard che non desideri veramente nel tuo team.

+1 per l'ultimo paragrafo, assicurati che chiunque ti riferisca sappia che non ti aspetti una risposta immediata.
Sono d'accordo, +1, ma molti accademici hanno bisogno di aiuto per affrontare * una soluzione molto semplice al problema: disattiva le notifiche.Secondo me, se hai esplicitamente abilitato le notifiche non puoi allo stesso tempo essere infastidito dal fatto che ricevi una notifica. * Trovo questa opinione perfettamente ragionevole ma non tutti gli esseri umani lo sono, quindi farei alcune cose: controlla conloro;includere un linguaggio come "potremmo discutere domani?"per chiarire che non ti aspetti una risposta immediata;continuare a considerare se l'approccio asincrono funziona;usa linee di oggetto chiare che non implichino un panico che non c'è
@ChrisH Il mio approccio generale è che mi aspetto che le persone siano ragionevoli fino a quando non mi danno una ragione per sospettare il contrario.Quindi, a meno che la persona a cui invio le e-mail non mi dica, o imposti azioni che mi portano a presumere, che non è contenta di ricevere un'e-mail nel cuore della notte, non me ne preoccuperei.
@xLeitix è un buon approccio.Mi preoccupo non solo di infastidirli con me, ma di perpetuare la cultura sempre disponibile, cioè potrebbero non esprimere la loro infelicità perché considerano le email di mezzanotte come la norma.Potrei essere solo un postdoc, ma riconosco la necessità di prendersi cura di accademici che potrebbero non essere troppo bravi a badare a se stessi.
Relativo a quel paragrafo finale - Comunico con un professore che ha la seguente nota in un carattere piccolo nella parte inferiore della sua firma e-mail per evitare che ciò accada: _A causa del mio saldo di pianificazione potresti ricevere e-mail al di fuori del normale orario di lavoro, per favore non farlosentirsi sotto pressione per rispondere al di fuori del proprio normale orario di lavoro._
Con la quantità di e-mail di spam in giro, è probabile che il tuo destinatario stia già ricevendo e-mail a tutte le ore e che le notifiche siano adeguate di conseguenza.Se non sono infastiditi dalla ricezione di posta indesiderata a mezzanotte, non sarà un problema riceverne una legittima da te.
Potrebbe essere utile pensare al confronto tra questo e inviare loro un messaggio istantaneo o una telefonata.Le telefonate ovviamente si aspettano che l'altra persona si svegli.I messaggi istantanei si inseriscono da qualche parte nel mezzo, ma generalmente la parola "istantaneo" implica che le persone li trattino come più tempestivi dell'email, che è esplicitamente asincrona.
Questo è il mio protocollo operativo (+1).Ma possiamo notare che qui potrebbe esserci una differenza culturale / generazionale.È vero che molte persone hanno la posta elettronica collegata alle notifiche del telefono in modo tale che in realtà non percepiscono più una differenza in quelle modalità.Ho almeno un conoscente più giovane, non un accademico, che ha espresso esplicitamente la ricezione di e-mail di lavoro dopo l'orario di lavoro come una violazione sociale frustrante e che provoca ansia.Ad esempio, potrebbero voler essere disponibili per i contatti sociali ma non per i messaggi di lavoro.
@DanielR.Collins: Se con "quelle modalità" intendi e-mail contro SMS o messaggistica istantanea, allora non c'è davvero alcuna differenza concettuale in quanto sono tutte ... intrinsecamente ** asincrone **.Non credo sia giusto incolpare il mittente se il destinatario utilizza i propri strumenti in una sorta di "modo sbagliato".Ma è un'intuizione importante in quanto suggerisce che il destinatario può trarre vantaggio da un'opzione nel proprio software per non ricevere notifiche sui messaggi dai contatti di lavoro al di fuori dell'orario di lavoro.
#2
+37
Allure
2018-10-05 10:02:49 UTC
view on stackexchange narkive permalink

No, non devi trattenerti dal farlo.

Cos'è mezzanotte per te? È ora? Perché se per te è mezzanotte adesso, dall'altra parte del mondo, è mezzogiorno. È del tutto logico che qualcuno dall'altra parte del mondo sia attivo in questo momento. Se questa persona vuole inviarti un'email, dovrebbe aspettare 12 ore prima che sia mezzogiorno per te?

Se non altro, direi che tu (o la persona a cui stai inviando un'email) dovresti spegnere il telefono quando vai a dormire.

"... dovresti spegnere il telefono" suona ... strano.Non sembra essere quello che volevi scrivere.
Una volta ho ricevuto un'e-mail in Europa da qualcuno con sede negli Stati Uniti.Ho risposto con "perché sei ancora sveglio alle 3 del mattino?", A cui sono tornato "Sono attualmente in Asia".
#3
+17
Iris
2018-10-05 13:15:19 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le persone hanno ritmi di veglia / sonno e lavoro / relax diversi e, con orari di lavoro flessibili e ufficio a casa, è difficile indovinare quando le persone lavorano e quando no (specialmente negli accademici).

Pertanto penso che la responsabilità sia passata dal mittente al destinatario del messaggio: la maggior parte (tutti?) degli smartphone oggigiorno ha una modalità "non disturbare" che spegne automaticamente il suono e la vibrazione di notte o durante tempi definiti personalmente. Mandami e-mail quando vuoi o chiamami quando vuoi, perché se non voglio essere disturbato, me ne prendo cura non lo farò.

+1 ma direi che, in generale, non chiamare le persone in momenti poco socievoli.Non tutti hanno impostato DND e un telefono che squilla è molto più fastidioso del boop-de-boop di una notifica.
#4
+15
Dmitry Savostyanov
2018-10-05 11:05:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Direi che dipende in qualche modo dalla natura del messaggio e dal contesto generale.

Non mi preoccupo se un messaggio da un collega che lavora in un altro paese arriva dall'oggi al domani, ci sono ovvie ragioni per questo.

Tuttavia, quando vedo un paio di e-mail inviate dal capo del dipartimento a tutto il dipartimento nel cuore della notte, è un po 'preoccupante. Oltre alle cose esplicitamente richieste nell'e-mail, implica anche che queste richieste sono particolarmente urgenti e importanti e mantengono il HoD al lavoro durante la notte. Questo a sua volta crea l'aspettativa che tale messaggio di posta elettronica debba essere seguito immediatamente, in particolare se un collega risponde e innesca una discussione. Alcune ripetizioni come questa solidificano una cultura, quando i colleghi dovrebbero portare a casa il lavoro e se non lo fanno restano indietro.

Ho visto colleghi aggiungere un messaggio del tipo "A causa delle responsabilità dell'assistente, lavoro in orari flessibili e talvolta invio e-mail a tarda notte. Ciò non significa che tu debba rispondere al di fuori dell'orario di lavoro standard".IMHO utile per prevenire il tipo di problema che descrivi.
@GeoffreyBrent Un messaggio del genere potrebbe ovviamente dare l'impressione che uno abbia bisogno di una scusa per poter inviare e-mail a tarda notte ...
@Arno nel complesso, potrebbe non essere la cosa peggiore che potrebbe accadere.
#5
+5
Katu
2018-10-09 18:21:40 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Le persone possono rispondere se è fuori dalla norma inviare e-mail intorno a mezzanotte?

Non è fuori dalla norma

Dovrei provare ad astenermi dal farlo?

Sì. Nonostante le altre risposte, penso che la tua preoccupazione sia giustificata e non dovresti inviare e-mail a mezzanotte.

Sono d'accordo con altri sul fatto che il destinatario ha il controllo di attivare / disattivare le notifiche. Con o senza motivo, alcune persone saranno comunque infastidite dalla tua email e tu non lo vuoi. Potrebbero ricevere notifiche per errore o perché stanno aspettando un'altra email più importante.

Più importante di questa, se ricevono la tua email a mezzanotte, potrebbero leggerla! È molto probabile che non impiegheranno molto tempo a farlo ed è più probabile che lo fraintendano, lo trascurino o lo dimentichino la mattina dopo quando è contrassegnato come letto nella loro casella di posta.

Oppure potrebbero rispondere! Hai finito la tua giornata e vuoi prendere quell'email dalla tua testa e andare a letto ma, se rispondono, mi sentirei obbligato a chiarire eventuali domande che hanno prima di andare a letto perché ti stanno facendo il "favore" del lavoro in ritardo per te.

Credo che il momento migliore per inviare un'e-mail sia quando vuoi che l'altra persona la legga, anche se questo non è garantito. Mi piace tra le 9 e le 10 quando hanno fatto colazione e letto la posta in arrivo, ma probabilmente non hanno ancora iniziato a concentrarsi seriamente in nessun compito. Ti dà il tempo di dormirci sopra e magari modificarlo prima di inviarlo.

Inoltre, alcune persone contrassegneranno coloro che lavorano a mezzanotte come persone con una scarsa gestione del tempo. Cercherei di apparire agli altri come te che lavori in orario d'ufficio, anche se non lo fai. Dipende dall'ambiente, ma penso che renda le cose più facili per altre persone e più persone ti considereranno affidabile, coerente e professionale.

Esattamente.È una negligenza inviare e-mail in orari impropri, specialmente a membri junior o dipendenti part-time.Io stesso ho partecipato pesantemente a tali scambi di posta, ma penso ancora che la maggior parte delle spedizioni posticipate sia una buona opzione, come suggerisce Sam Passmore qui.E sì, a volte lo leggono, a volte addirittura rispondono subito!
#6
+4
SamPassmore
2018-10-05 15:15:30 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Se questo è qualcosa che ti preoccupa, ci sono alcuni client di posta (ad esempio Outlook) che ti consentono di ritardare l'invio di email fino a un orario specificato. Lo faccio spesso per evitare il problema che descrivi.

Non sono d'accordo con l'idea nella maggior parte di queste risposte che è esclusiva responsabilità del destinatario disattivare le notifiche. Penso che pochissime persone possano resistere all'impulso di controllare le loro e-mail quando "non dovrebbero", soprattutto perché sono così accessibili. Con l'invio ritardato dei messaggi non è necessario che qualcuno riceva un'e-mail al di fuori dell'orario di ufficio a meno che non sia urgente.

Questo risolve sia il tuo problema di voler concludere la giornata sia evita di interrompere gli altri durante gli orari non sono al lavoro.

MODIFICA: Per chiarire il mio punto, se sei preoccupato di disturbare le persone perché sai che lavori in orari diversi da loro, puoi utilizzare il ritardo della posta elettronica per evitare questo problema. Penso che sia generalmente una buona pratica usarlo se la tua email non è urgente perché a) se hanno notifiche su di essa non li disturberà e 2) stai aiutando i tuoi colleghi non permettendo loro di lavorare quando non dovrebbero ' essere.

È assolutamente responsabilità del destinatario disattivare le notifiche se non vuole essere svegliato da loro.Soprattutto nel mondo accademico, dove si possono ricevere e-mail da tutto il mondo a qualsiasi ora del giorno e della notte.È banale evitare di essere svegliato dal telefono durante la notte e irragionevole rendere responsabilità di tutti coloro che potrebbero mai comunicare con te di sapere quando potresti essere addormentato ed evitare di comunicare con te in quei momenti perché non puoi essere disturbatoper configurare correttamente il telefono.
Dovrei chiarire che non penso che dovresti disattivare le notifiche e infastidirti con le persone che ti inviano email al di fuori dell'orario di lavoro.Solo che se invii un'e-mail al di fuori dell'orario di lavoro e non vuoi che gli altri rispondano al di fuori dell'orario di lavoro (forse sai che questa persona ha difficoltà a chiudere il lavoro) puoi evitarlo e aiutarli, usando il ritardo dell'e-mail.
Sono d'accordo con te che le e-mail in ritardo possono essere utili in una situazione come questa.Anche io li uso, ma soprattutto perché non ho bisogno che altre persone sappiano che ore tengo.Una cosa da considerare è, cosa succede se incrocia un'altra e-mail della stessa persona?Se qualcuno ti invia un'e-mail alle 6.30 A.M. su qualcosa, e la tua e-mail in ritardo sembra ignorarla perché arriva solo alle 8 A.M, ciò dà un'impressione sbagliata.Ma suppongo che si possa rimediare con un'altra e-mail per spiegare la situazione in seguito.Indipendentemente da ciò, penso che le persone dovrebbero disattivare il suono di notte ed è un loro problema.
È tua responsabilità decidere quando leggere la posta.Soprattutto la mezzanotte è un momento in cui ricevi un bel po 'di e-mail automatiche.Se ti senti disturbato dal telefono, disattiva la sveglia di notte.Se senti il bisogno di rispondere al più presto, è tuo problema da affrontare.Ad alcune persone piace anche rispondere di notte e possibilmente avere già la risposta la mattina successiva.Potresti non richiedere una risposta rapida, ma spesso potresti non richiedere una risposta rapida nemmeno durante il giorno.L'unica cosa che op dovrebbe considerare: il tuo tempo di invio comunica qualcosa sui tuoi orari di lavoro.
#7
+3
de.doughboy
2018-10-09 09:47:02 UTC
view on stackexchange narkive permalink

La parola da Singapore è NO-Problem. Siamo sull'orologio opposto al tuo, quindi la mia notte è il tuo giorno. Se mando un messaggio in America nel pomeriggio è molto probabile che sia passata la mezzanotte in America. Se l'utente non ha disabilitato il proprio cellulare e si riceve un messaggio di fiamma, è molto probabile che si sia dimenticato di abilitare il risponditore go-fish (es. Gmail out-office). L'intelligenza artificiale è stata inventata anni fa per gestire questo. È più probabile che tu venga infuriato se twitti o installi qualcuno o invii loro un messaggio istantaneo dopo mezzanotte.

#8
+2
Ian Sudbery
2018-10-10 15:05:14 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Non credo che mi preoccuperei di disturbare le persone: questo è il punto dell'email e ciò che lo rende diverso dalla messaggistica istantanea.

È più una preoccupazione che tu possa dare alle persone l'impressione che desideri la loro attenzione al di fuori dell'orario di lavoro. Soprattutto se invii email a persone junior, potrebbero pensare che tu stia suggerendo che, dato che lavori a tutte le ore, dovrebbero farlo anche loro.

Siamo incoraggiati a utilizzare la seguente firma di posta elettronica qui:

A causa del mio equilibrio famiglia / lavoro, potresti ricevere email da me al di fuori del normale orario di lavoro. Non mi aspetto che tu risponda alla mia email al di fuori dell'orario di lavoro.

All'Università di X apprezziamo e incoraggiamo modelli di lavoro flessibili, quindi ti assicuriamo che rispetto il tuo modello di lavoro e non vedo l'ora di ricevere una tua risposta la prossima volta che lavorerai. "

#9
+1
einpoklum
2018-10-10 20:40:17 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Oltre alla risposta di @ Katu, che mi piace, puoi ...

Basta programmare un invio ritardato ed evitare il problema

La maggior parte dei client di posta (incluso webmail IIANM) consentire una sorta di meccanismo per la pianificazione dei messaggi da inviare in un secondo momento. Ad esempio:

Componente aggiuntivo "Invia più tardi" per Mozilla Thunderbird

e:

MS Outlook | E-mail | Ritardare o pianificare l'invio di messaggi di posta elettronica

oppure puoi semplicemente "inviare messaggio ritardato" di Google e il nome del tuo client di posta / soluzione webmail.

#10
+1
andy01q
2018-11-08 21:15:09 UTC
view on stackexchange narkive permalink

Credo fermamente che qualcuno che risponde a una mail a mezzanotte saprà sempre che questa risposta non è obbligatoria e sarà stato felice di rimuoverla rapidamente invece che durante la mattina successiva. Quindi non suggerisco di ritardare intenzionalmente un messaggio di questo tipo, a meno che tu non voglia che l'altra persona sappia che eri sveglio in quel momento. Ho assistito a una discussione in cui due persone hanno deciso di licenziare qualcuno che ha inviato un messaggio a 3 sto dicendo al suo capo che non può venire a lavorare in un giorno e mezzo a causa della malattia. Il motivo dato a quel ragazzo era un altro, ma il vero motivo era che qualcuno che stava male non doveva essere sveglio alle 3 del mattino secondo i responsabili. Anche se penso che questo sia un po 'ingiusto, perché la malattia potrebbe essere proprio la ragione per cui quella persona era sveglia, dovresti comunque pensare all'impressione che lasci quando invii un'e-mail a tarda notte. Alla maggior parte delle persone non dispiacerà affatto se lavori a mezzanotte, ma ad altri sì. Anche se sei il docente e insegni la mattina, lascerai una brutta impressione se i tuoi ascoltatori scoprono che stavi inviando (una) e-mail ( s) meno di 8 ore prima della lezione.

#11
+1
Jacob Gaiski
2018-11-10 01:50:24 UTC
view on stackexchange narkive permalink

In poche parole,

Non importa a che ora invii l'email :). Il timestamp dell'invio è preso dal tuo computer e può essere ritardato dal server SMTP.

L'email funziona così:

  You send Email = > Server Receives Email = Il server > colloca la posta nella casella di posta degli utenti. L'utente controlla la posta = Il server > restituisce il contenuto della casella di posta dell'utente  


Questa domanda e risposta è stata tradotta automaticamente dalla lingua inglese. Il contenuto originale è disponibile su stackexchange, che ringraziamo per la licenza cc by-sa 4.0 con cui è distribuito.
Loading...